Cinema in tv: meglio su Mediaset che sulla Rai

News inserita da:

Fonte: ilvelino.it

T
Televisione
  lunedì, 04 febbraio 2008
 00:00
Riccardo Tozzi“Il cinema nelle tv generaliste è ancora legato ai film italiani degli anni Novanta, manca la produzione nostrana degli ultimi 2/3 anni, sia per un ritardo tecnico sia perché in tv non si accorgono del nuovo”. Così ha affermato oggi Riccardo Tozzi, presidente del settore produzione Anica alla presentazione dei dati sul cinema italiano del 2007.
 
“Nel gruppo privato ci sono più film e con una programmazione regolare e di conseguenza c’è anche un elevato rendimento Auditel – ha osservato Tozzi -. Sulla Rai vengono programmati meno film (soprattutto concentrati su RaiTre) e di conseguenza hanno un rendimento basso perché la fruizione televisiva è seriale”. Se non si crea l’appuntamento col telespettatore, sembra dire Tozzi, la rete non lo fidelizza a vedere i film quando li programma.
 
Ma il patron di Cattleya si dice fiducioso nel nuovo piano editoriale Rai che aprirà nuovi spazi in palinsesto ai film. In particolare, le reti generaliste italiane nel 2007 hanno programmato 3.991 film, il 32 per cento dei quali italiani e il 10,2 per cento europei (esclusa Italia). Rispetto al 2006 si registra un’ulteriore lieve flessione nel numero di titoli trasmessi sulle reti generaliste (-2,3 per cento), mentre lo share medio è in leggero aumento (10,25 per cento rispetto al 10,10 per cento del 2006).
 
Rete4 è in assoluto la rete che programma più cinema italiano, seguita da La7 e, ancora, da RaiTre e Italia1 sostanzialmente alla pari. La7 è anche la più attenta al cinema europeo. Italia1 e Rete4 sono invece le reti che fanno fruttare meglio la loro programmazione di cinema italiano, che mediamente fa registrare, rispettivamente, 2,2 e 2,7 punti percentuali in più rispetto alla media di rete.
 
Mentre i canali satellitari hanno trasmesso nel 2007 35.586 film, quasi il 70 per cento dei quali solo su Sky Cinema. Il restante 30 per ecnto è ripartito per lo più tra RaiSat (13 per cento), Studio Universal (11 per cento) e Fox (5 per cento). Solo il 18 per cento della programmazione di film, però, pari a 6.356 unità, ha riguardato cinema italiano, con un numero di titoli sostanzialmente uguale a quello di cinema europeo. Il film italiano è rappresentato in proporzione di più sui canali RaiSat (24 per cento del totale titoli italiani trasmessi su tutti i canali satellitari ma 34 per cento del totale film su RaiSat) che su Sky Cinema (70 per cento del totale satellitari ma solo 18 per cento del totale Sky).
 
Ornella Petrucci
per "ilvelino.it"

Ultimi Video

  • Sky Wifi, la visione del futuro

    Sky Wifi, la visione del futuro

    Solo chi ha sempre creduto nell’innovazione e nella creatività è in grado di immaginare il futuro.  E solo chi è in grado di immaginarlo può trasformare quella v...
    S
    Sky
      giovedì, 18 giugno 2020
  • ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    La sfida Cina – Stati Uniti, il ruolo dell’Europa, il nuovo ruolo delle città intelligenti e le opportunità nei settori del turismo, della cultura, dei trasporti e dell&rsquo...
    S
    Satellite
      mercoledì, 20 maggio 2020
  • ** Switch Off Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** Switch Off Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    Ecco il primo Tech Talk organizzato da Comunicare Digitale in collaborazione con Natlive. Personalità di grandissimo livello si sono confrontate Martedì 28 Aprile per questo primo approf...
    D
    Digitale Terrestre
      martedì, 28 aprile 2020

Palinsesti TV