Cecchi Gori chiede all'Authority 940 milioni di euro di danni

News inserita da:

Fonte: Il Messaggero

T
Televisione
  venerdì, 22 febbraio 2008
 00:00

Vittorio Cecchi Gori chiede un maxi-risarcimento all'Autorità per le comunicazioni. La cifra, 940,7 milioni è al centro del ricorso al Tar del Lazio con cui il produttore chiede ragione del mancato via libera dell'Autorità all'acquisto, da parte di Seat nel 2001, del network Tmc-Tmc2 (oggi in TI Media coi marchi La7 e Mtv Italia).

Da qui secondo Cecchi Gori, una «spirale di pregiudizio» e il «grave dissesto finanziario» del gruppo. Il ricorso è al momento in fase di notifica alle controparti e sarà depositato a giorni. La richiesta di risarcimento si fonda sull'articolo 7 della legge 2005 del 2000, che riconosce al Tar la competenza a trattare «tutte le questioni relative all'eventuale risarcimento del danno».

I danni che Cecchi Gori lamenta sono cosi ripartiti: 287,7 milioni per «danno emergente e lucro cessante»; 300 milioni i «danni da ritardo» per il mancato via libera; 157,1 milioni per la «perdita di chance», cioè «la perdita della possibilità di conseguire un risultato utile». Infine, «danno esistenziale» per lo stesso Cecchi Gori, quantificato in 195,9 milioni.

Articolo tratto
da "Il Messaggero"

Ultimi Video

Palinsesti TV