58 Festival della Canzone Italiana a Sanremo, ecco tutti i modi per seguirlo

58 Festival della Canzone Italiana a Sanremo, ecco tutti i modi per seguirlo

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  lunedì, 25 febbraio 2008
 00:00
Una doppia conduzione maschile del tutto inedita, Pippo Baudo – Piero Chiambretti; una doppia prima serata: lunedì 25 febbraio con l’attrice e modella ungherese Andrea Osvart, martedì 26 con uno dei volti di maggior successo della fiction, Bianca Guaccero; grande musica, superospiti italiani e stranieri, una scenografia che cambia ogni sera, un Dopofestival imprevedibile e completamente rinnovato: è il 58° Festival della Canzone Italiana “disegnato” dal direttore artistico Pippo Baudo. Cinque serate in diretta su Raiuno dal teatro Ariston di Sanremo, e in Eurovisione, da lunedì 25 febbraio a sabato 1 marzo alle 21.10, con una pausa mercoledì 27 febbraio. 

IL SISTEMA DI VOTAZIONE

1) LA GIURIA DEMOSCOPICA

Le giurie demoscopiche, curate dalla società IPSOS, voteranno durante tutte le serate del 58° Festival della Canzone Italiana. Sono composte da abituali fruitori di musica dai 14 anni in su. I voti saranno dati dai giurati alla fine di ogni esibizione e saranno controllati e validati dai notai presenti in tutte le sedi Rai, nella sede della Ipsos e presso il Teatro Ariston di Sanremo. Le giurie cambieranno ogni sera e saranno composte da 1000 giurati, 50 in ognuna delle 20 sedi regionali della Rai, secondo i seguenti criteri:

- Prima, seconda, terza e serata finale: 400 giurati per il Nord, 200 per il Centro, 400 per il Sud. Età: 40 per cento tra il 14 e i 36 anni, 60 per cento oltre i 36 anni. Sesso: 52 per cento donne, 48 per cento uomini

- Quarta serata (finale Giovani): solo giurati di età compresa tra i 14 e i 36 anni.

Per quanto riguarda il risultato finale, il peso dei voti espressi dalle giurie demoscopiche rappresenterà il 50 per cento.

2) IL TELEVOTO

Per il 58° Festival della Canzone Italiana il televoto sarà gestito da Raitrade. Telefonia fissa: i telespettatori potranno esprimere la propria preferenza telefonando al numero 164777 (seguito da un codice da 1 a 20) per la gara dei CAMPIONI e 164778 (seguito da un codice da 21 a 28) per la gara dei GIOVANI e seguendo le istruzioni al telefono potranno votare per la canzone preferita. Il costo della chiamata sarà di 0,75 € Iva inclusa. Il televoto dei CAMPIONI sarà aperto da giovedì 28 marzo sino a sabato 1 marzo e non si potranno esprimere più di 7 voti al giorno per ciascuna utenza telefonica.

Il televoto dei GIOVANI, invece, sarà aperto per ciascun artista nella giornata di venerdì 29 febbraio soltanto durante la sua esibizione e non si potranno esprimere più di 7 voti per ciascuna utenza telefonica.

Telefonia mobile (SMS): i telespettatori potranno esprimere la propria preferenza inviando un SMS al 48444 con all’interno il codice della canzone di loro preferenza. Potranno esprimere al massimo 7 voti per la gara dei CAMPIONI e al massimo 7 voti per la gara dei GIOVANI con un costo di 0,75 € Iva inclusa che verranno addebitati alla ricezione dell’ SMS di conferma. Il costo di invio SMS dipenderà dal contratto con il proprio gestore telefonico. Rai Trade raccoglierà i dati che verranno elaborati in tempo reale durante tutte le serate e verranno resi noti unicamente al termine delle gare dei GIOVANI (venerdì 29 febbraio) e dei CAMPIONI (sabato 1 marzo).

Il televoto del pubblico influirà per il 30% dei voti complessivamente espressi.

3) LA GIURIA DI QUALITA’

La giuria di qualità, formata da esperti scelti nel campo della musica, della cultura e dello spettacolo, opererà - con una diversa composizione - nella quarta (Sezione Giovani) e nella quinta serata (Sezione Campioni). Per la classifica generale conclusiva delle due sezioni, i valori espressi dalla giuria di qualità peseranno per il 20 per cento. Tutti i dati provenienti dalle tre giurie saranno poi raccolti ed elaborati dalla IPSOS a Milano per la determinazione dei vincitori della sezione Campioni e della sezione Giovani.

GLI OSPITI:

Oltre ai 5 superospiti, nel corso delle serate del Festival si alterneranno sul palcoscenico del Teatro Ariston Lenny Kravitz, Duran Duran, Leona Lewis, la rivelazione franco-israeliana Yael Naim. Ci saranno inoltre momenti di grande spettacolo con Carlo Verdone, e i musical “High School Musical”, e “Romeo e Giulietta” di Riccardo Cocciante.

ELIO E LE STORIE TESE: "IL NOSTRO DOPOFESTIVAL"

“Il Festival della Canzone Italiana di Sanremo e il Dopofestival della canzone italiana di Sanremo si differenziano per 14.000 piccoli particolari. Quali? Se non li trovate leggete la soluzione qui di seguito.

1) Il Dopofestival si svolge nel teatro del Casinò, con tutto il fascino pluridecennale di un luogo che ha conosciuto gli albori del Festival e i suoi indimenticabili protagonisti in bianco e nero.

2) a differenza del Festival, il Dopofestival è condotto dagli Elio e le Storie Tese – inossidabili sex-symbol della musica leggera nazionale – insieme alla bella e brava Lucilla Agosti e con la partecipazione della bella e brava Lucia Ocone.

3) Al Dopofestival gli Elio e le Storie Tese faranno le veci della bella e brava orchestra del teatro Ariston, proponendo al gentile pubblico in sala personali riletture delle canzoni in gara.

4) Il parterre del teatro del Casinò sarà animato dai più validi professionisti del settore giornalistico i quali, abbandonata momentaneamente la sala-stampa, potranno dare vita a momenti di approfondimento e dibattito nel tradizionale quanto vivace botta-e-risposta con le stelle, canore e non, della kermesse festivaliera.

5) Il frizzante talk-show che ne deriverà sarà inframmezzato da contributi video, testimonianze dalla viva voce dei protagonisti, collegamenti con ospiti esclusivi (vengono già dati per certi una tigre di Cremona, un imperatore dei cuochi che proporrà creazioni gastronomiche ispirate alle canzoni in gara, una stella canora e cinematografica internazionale col naso grosso ed altri ancora)

6) lo spettacolo sarà impreziosito dal proverbiale buonumore e dall’arcinota sensualità degli Elio e le Storie Tese, che si ricongiungono dopo dodici anni di separazione in quella stessa Sanremo che li aveva visti coprotagonisti dell’edizione 1996 del Festival con “La Terra dei Cachi” (quella che diceva “Italia sì, Italia no”).

Gli altri 13.994 particolari che differenziano il Festival dal Dopofestival verranno svelati nel corso delle puntate che andranno in onda a colori al termine del Festival dopo il TG della notte per cinque serate, da lunedì 25 a venerdì 29 febbraio 2008.

Dopofestival della canzone italiana di Sanremo: la risposta italiana alla domanda: ‘Scusi, cosa c’è in televisione dopo il Festival?’.”

ELIO E LE STORIE TESE

L'IMPEGNO TECNICO DELLA RAI PER SANREMO 2008:

Tecnologie d’avanguardia per la ripresa televisiva, e grande cura per la diffusione audio: anche per la 58ª edizione del Festival della Canzone Italiana, la “macchina” produttiva Rai è pronta.

In particolare, per la ripresa Tv delle cinque serate in diretta dal Teatro Ariston saranno utilizzate 11 Telecamere digitali :

  • 4 presidiate su pedana tecnica HO-LO
  • 2 posizionate su Jimmi Jib posizionati sui lati della galleria
  • 1 Radiocamere su Steadicam
  • 2 Telecamere con Testata Remota con ottica 40x
  • 2 Telecamere con Testata Remota con ottica grandangolo

Apparati di visione:

  • 1 Ledwall di 120 mq , passo 6 mm per il Totem e passo 10 mm per il pavimento a massima risoluzione composto da circa 600 elementi mattonelle. E’ un apparato di visione di scena , alimentato con segnali in Altadefinizione gestiti da un software dedicato denominato Catalist. Questo apparato consente la gestione dinamica delle Clip video costruite sulla canzone.
  • 2 Martin ai lati del Led centrale alimentati dal sistema Catalist.
  • 2 Leadwall inseriti nel pavimento e nelle scale del palcoscenico comporranno tecnicamente in modo incisivo la scenografia.

Grafica:

  • 2 Linee di Grafica Fill + Key per la messa in onda dei sottopancia + titoli
  • 6 Workstation per la realizzazione dei contributi
  • 1 Avid per la realizzazione dei contributi filmati
  • 1 postazione per la gestione dei Led e dei Martin di scena
  • 1 linea di grafica virtuale per effetti speciali

Collegamenti: Doppia linea di trasmissione del segnale Audio/Video con Sistema Satellitare Digitale e con Ponti Radio Terrestri Analogici. Collegamenti con le giurie Demoscopiche - dalle sedi Rai - e con il Dopofestival. Per quanto riguarda il Festival, il Dopofestival e le altre trasmissioni Rai vengono impiegate:

  • 1 Regia Mobile digitale Roma 4 per le trasmissioni del Festival e della Domenica In del 2 marzo dal teatro Ariston.
  • 1 Regia Mobile digitale Milano 2 per le trasmissioni del Dopofestival e Domenica In del 24 Febbraio in diretta dal teatro del Casinò
  • 2 Regie fisse per Telegiornali e Rubriche, allestite all’interno dei locali del Teatro Ariston, che gestiranno tutti i collegamenti previsti con le diverse edizioni dei telegiornali nazionali e regionali e di tutte le maggiori rubriche delle Reti RAI da Uno mattina a La vita in diretta, Cominciamo bene, Sabato domenica e.., Piazza grande, In Famiglia ecc. ecc.
  • Una stazione satellitare per i collegamenti previsti per il DopoFestival e per La Vita in diretta presso il Palafiori.
  • 17 linee di montaggio per TG, Rubriche e Dopofestival.

LA RIPRESA AUDIO:

La Rai ha riservato una particolare attenzione alla Ripresa Audio confermando il già grande livello qualitativo e tecnologico raggiunto nelle edizioni precedenti. L’aspetto più importante è rappresentato dalla completa Gestione Digitale Computerizzata di tutti i Segnali Audio, a partire dai Radiomicrofoni dei cantanti sino ai Diffusori di Sala in tutto il Sistema e in tutte le postazioni che contribuiranno alla realizzazione del prodotto Audio finale sia per il pubblico a casa che per il pubblico in sala. Anche quest’anno il segnale Audio sarà digitale per i musicisti e orchestrali.

Tutto il personale impegnato nelle riprese e nell’assistenza impianti audio e’ RAI delle Riprese Esterne di Area centro Sud in stretta collaborazione con il personale del Centro di Produzione Radio ed è operativo su un totale di 6 Mixer Audio Digitali:

  • 1 Regia Finale
  • 2 Ripresa Musicale
  • 1 Monitoraggio di Palco
  • 1 Diffusione Musicale
  • 1 Diffusione Parlato

La preventiva collaborazione con la scenografia di Gaetano Castelli ha consentito di integrare i Sistemi Audio di Monitoraggio sul palco mantenendo e rispettando le esigenze scenografiche e tecniche degli artisti e fonici. Le Pedane mobili per l’Orchestra sono state collegate in fibra ottica per rendere più snello l’impianto e al riparo di eventuali disturbi dovuti alla movimentazione meccanica. Anche le comunicazioni tra Regia e Palco utilizzano sistemi Digitali sia via cavo, per le postazioni fisse, sia con tecnologia digitale (DECT) per i microfonisti e per tutti i tecnici che opereranno all’interno del Teatro Ariston.

GINO LANDI, IL REGISTA: VEDERE TUTTI I COLORI DELLA MUSICA

Gino Landi torna per il sesto anno a dirigere le telecamere dell’Ariston, per portare il Festival, i suoi protagonisti, nelle case dei telespettatori italiani e non solo. “E’ sempre una grande sfida – dice Landi, che firma anche le coreografie dei balletti – una sfida spesso silenziosa, perché è raro che la critica o il pubblico si accorgano delle differenze di anno in anno nelle scelte della ripresa televisiva. Una ripresa che ha il compito non solo di “far vedere”, ma anche di evidenziare emozioni, momenti particolari di uno spettacolo in cui ciascuno è protagonista di se stesso: i conduttori, i cantanti, gli ospiti. Ecco, il mio compito è quello di legare tutto, un po’ come si fa in cucina con ingredienti tanto preziosi quanto diversi”.

Un Festival in cui il lavoro della regia sarà reso più intenso anche dalla scenografia che cambia di sera in sera, dalle “sorprese” della scenotecnica che animerà il palcoscenico: “Difficile, sì – prosegue Landi – ma questo lavoro, in questo luogo, è sempre eccitante, e soprattutto divertente. Mi sento un po’ – dietro quelle 11 telecamere, alle quali ne avrei aggiunte volentieri altre – come il comandante di una grande nave. Un comandante molto consapevole che, se la nave va, il merito è di tutti i “fuochisti”, di chi lavora davanti alle telecamere e di chi sta dietro, magari nell’anonimato”.

E, fedele alla tradizione di portare ogni volta qualcosa di innovativo nella regia (dagli spostamenti del dolly nel 1987 alla scelta di inserire i videoclip, lo scorso anno, passando per il dirigibile con telecamera che “volava” all’interno del teatro, nel 2002) quest’anno Landi punta sull’utilizzo più marcato del colore: “Una regia… a colori – conclude – nel senso che cercheremo di far vedere la musica, di evidenziarne l’aspetto teatrale, dando ad ogni canzone una sua sfumatura precisa, in base alle emozioni che ci trasmette”.

GAETANO CASTELLI: UNA SCENOGRAFIA MAGICA

Effetto Broadway per la scenografia del Festival di Sanremo 2008: parola di Gaetano Castelli che firma il “look” del Festival per il quattordicesimo anno. “In questa edizione – dice Castelli – sono tornato a scegliere le linee rette, dopo le curve dello scorso anno, anche per far risaltare di più le macchine teatrali che con i loro movimenti daranno allo spettatore la sensazione di essere all’interno di un grande musical”.

Protagonista delle scene del Festival 2008, la tecnologia: “ho pensato – prosegue Castelli – ad una scenografia ‘magica’, capace di muoversi e interagire con i conduttori e con il loro carattere, di permettere a Baudo e a Chiambretti di far risaltare la professionalità carismatica dell’uno e il dinamismo trasgressivo dell’altro. Per questo la scenografia sarà – per la prima volta al Festival – diversa ogni sera, con sorprese che saranno svelate al pubblico all’improvviso”.

Per questo, importantissimo il ruolo della scenotecnica che utilizza per i diversi movimenti della scena 11 motori, dei quali tre utilizzati per la prima volta in Europa in un teatro. Si tratta di tre argani da 15 kilowatt di potenza - con due freni indipendenti, uno pneumatico e uno elettromeccanico - in grado di sollevare, ad una velocità che può arrivare a 30 metri al minuto, fino a cinque tonnellate. Macchine sceniche la cui regia è affidata ad un software d’avanguardia, gestito dietro le quinte da un touch screen.

Tra gli elementi già evidenti della scenografia, invece, un ledwood di sessanta metri quadri che incornicia un grande brillante – animato da giochi di specchi e trasparenze – sul quale si esibiranno i cantanti in gara. “E ancora fondamentale – conclude Castelli, che ha cominciato a lavorare sulla scenografia lo scorso settembre – saranno le luci, guidate dal direttore della fotografia Ivan Pierri: migliaia di led a colori e di tubi luminosi cangianti che, insieme alle immagini proiettate sul ledwood e ai movimenti delle macchine sceniche, contribuiranno ad una scenografia mai come quest’anno capace di diventare uno spettacolo nello spettacolo”.

SETTE MAISON AL FESTIVAL: LA MODA SFILA A SANREMO

Sono 7 le Maison selezionate per vestire, nel corso delle serate della 58^ edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, le giovani attrici Bianca Guaccero e Andrea Osvart che affiancheranno Pippo Baudo e Piero Chiambretti sul palco del Teatro Ariston. Sanremo, oltre che nella musica, rappresenta un punto di riferimento anche per l’eleganza: per questa occasione il messaggio scelto privilegerà i simboli dello stile italiano e internazionale. Il legame tra musica e moda sarà straordinariamente evidente nel corso dell’edizione che prenderà il via il 25 febbraio facendo diventare la più importante rassegna canora italiana una vera vetrina di moda internazionale attraverso tutte le sue diverse declinazioni creative.

Si aprirà con una presenza speciale e assolutamente inedita, DIOR, marchio mondiale del grande creativo della Moda John Galliano, che partecipa alla sua prima produzione televisiva Italiana, seguirà GUCCI, marchio storico italiano, con la stilista Frida Giannini. Un irrinunciabile omaggio al grande Architetto GIANFRANCO FERRE’, tra passato e futuro. Due stili a confronto, tra una romantica ed eterea ALBERTA FERRETTI, e la sensuale grinta (nella serata più giovane) di CAVALLI. Per chiudere il Festival, altri 2 grandi simboli del Made in Italy, riconosciuti in tutto il mondo tra lusso e classe: ARMANI PRIVE’ e VERSACE ATELIER.

LO SVOGLIMENTO DELLE SERATE:

Prima Serata (lunedì 25 febbraio 2008) Interpretazione - esecuzione di 10 “canzoni-artisti”, sezione Campioni, con votazione della giuria demoscopica. Interpretazione – esecuzione di 6 “canzoni-artisti”, sezione Giovani, con votazione della giuria demoscopica. Per ogni sezione verrà stilata graduatoria, che sarà “secretata” e non sarà resa nota. Le 4 “canzoni-artisti”, sezione Giovani più votate saranno ammesse alla Quarta Serata. Presentazione – nel corso della Serata - delle altre 10 “canzoni-artisti”, sezione Campioni e 6 “canzoni-artisti” sezione Giovani, senza votazione, attraverso videoclip realizzati dall’Organizzazione.

Seconda Serata (martedì 26 febbraio 2008) Interpretazione - esecuzione di 10 “canzoni-artisti”, sezione Campioni, con votazione della giuria demoscopica. Interpretazione - esecuzione di 5 “canzoni-artisti”, sezione Giovani, con votazione della giuria demoscopica. Per ogni sezione verrà stilata graduatoria, che verrà “secretata” e non sarà resa nota. Le 4 “canzoni-artisti”, sezione Giovani più votate saranno ammesse alla Quarta Serata. Le 10 “canzoni-artisti” della sezione Campioni e le 3 “canzoni-artisti” ammesse della sezione Giovani in competizione nella Prima Serata verranno riproposte, senza votazione, attraverso videoclip realizzati dall’Organizzazione, che ne stabilirà la durata.

Terza Serata (giovedì 28 febbraio 2008) Interpretazione - esecuzione delle 20 “canzoni-artisti”, sezione Campioni, che saranno votate dalla giuria demoscopica e dal pubblico attraverso il sistema del televoto. Gli artisti proporranno la propria canzone in versione “riadattata”, diversa da quella già eseguita nelle Serate precedenti (per una durata massima di 3’ e 40”), affiancati da artisti ospiti italiani e/o stranieri, che non potranno essere già in competizione o comunque tra gli ospiti al Festival. In base alla somma dei voti complessivamente ricevuti nelle varie Serate, verrà stilata nuova graduatoria della sezione Campioni, che verrà “secretata” e non sarà resa nota.

Quarta Serata (venerdì 29 febbraio 2008) Interpretazione - esecuzione delle 8 “canzoni-artisti”, sezione Giovani ammesse, che saranno votate dalla giuria demoscopica, dal pubblico attraverso televoto e dalla giuria di qualità, formata da esperti scelti nel campo della musica, della cultura e dello spettacolo. In base ai voti complessivamente ricevuti nelle varie Serate verrà stilata la graduatoria definitiva e la “canzone-artista” più votata sarà proclamata vincitrice del 58° Festival della Canzone Italiana - sezione Giovani. Verranno premiate anche le “canzoni–artisti” classificatesi seconda e terza. La Serata prevede la partecipazione di superospiti italiani, che si alterneranno con i finalisti della sezione Giovani. All’interno della Serata verranno riproposte le 20 canzoni-artisti sezione Campioni in forma ridotta attraverso videoclip tratti dalle Serate precedenti. Il televoto rimane attivo per i Campioni.

Serata Finale (sabato 1 marzo 2008) Interpretazione - esecuzione delle 20 canzoni-artisti sezione Campioni, che saranno votate dalla giuria demoscopica, dal pubblico attraverso televoto e dalla giuria di qualità. In base alla somma dei voti complessivamente ottenuti nelle varie Serate verrà stilata la graduatoria definitiva e la canzone-artista più votata sarà proclamata vincitrice del 58° Festival della Canzone Italiana - sezione Campioni. Verranno premiate anche le “canzoni-artisti” classificatesi seconda e terza.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI IN TV E ALLA RADIO:

Numerose le trasmissioni televisive e radiofoniche Rai che seguiranno giorno per giorno il Festival di Sanremo, con servizi, interviste e approfondimenti.

TELEGIORNALI E GIORNALE RADIO
Servizi, interviste e commenti verranno trasmessi in tutti i Tg nazionali e regionali. Gli inviati del “TG1” a Sanremo sono quest’anno Vincenzo Mollica, Leonardo Metalli e Diego Cimara.

Il “TG2” è al Festival con l’inviata Manuela Moreno nelle edizioni delle 13, delle 18.30 e delle 20.30. La rubrica quotidiana “Costume e società”, in onda alle 13.30, a cura di Mario De Scalzi, proporrà interviste e commenti con Doriana Deiana e Andrea Romoli.

“Remo, Santo Patrono del Copia-Copia”: è il titolo dello spazio che da lunedì 25 marzo Tg2Punto.it , il contenitore del Tg2 in onda dalle 10.00 alle 11.00 su Raidue, dedicherà al Festival della Canzone Italiana. Ogni giorno in diretta da Sanremo il maestro Vince Tempera illustrerà i brani della sera prima che maggiormente somigliano a canzoni del passato. Nell’attesa la redazione ha stilato l’elenco dei titoli delle canzoni di quest’anno con il più alto numero di precedenti.

Ecco le prime tre. In testa c’è il brano di L’Aura: alla Società italiana degli Autori e Editori risultano depositate 16 canzoni con lo stesso titolo: la prima eseguita nel 1961 da Adriano Celentano, quindi da Miro, Patrick Samson, Gianni Togni, Gianna Nannini, Gianni Bella, Farida, Anna Rusticano, Eugenio Finardi, La Strana Società, Luca Madonia, Dino Piacenti, Danilo Amerio, Stiliti, Asian Dub Foundation e buon ultimo, nel 2007, Fabrizio Moro. Sono 11 le canzoni dal titolo “Colpo di fulmine” che hanno preceduto il brano composto da Gianna Nannini per la coppia Giò di Tonno-Lola Ponce: i precedenti sono di Wess con Dori Ghezzi poi Don Backy, Anna Oxa, Gianni Togni, Paola e Chiara, Anna Tatangelo tanto per citare i più noti. Anche la canzone di Amedeo Minghi ha parecchi precedenti: quel “Cammina cammina” è stato in passato il titolo di 10 brani interpretati, tra gli altri, da Jimmy Fontana, Dalida, Nicola Arigliano, Dario Baldam Bembo, Pino Daniele, i Nomadi.

Gli inviati del “TG3” sono Teresa Marchesi e Giorgio Galleano che cureranno servizi e commenti nelle edizioni delle 12.00 da Milano, delle 14.20 e delle 19. Ampio risalto alla manifestazione nei Giornali della “TGR Liguria” con collegamenti e interviste degli inviati Lorenzo Orsini, Pierantonio Zannoni, Stefano Picasso, Tarcisio Mazzeo, Sergio Farinelli, Robert Lee e Andrea Caglieris nelle edizioni delle 14, delle 19.35 e delle 22.45.

Ampio spazio al Festival nel “TGR - Settimanale” della Liguria in onda sabato 1 marzo alle 12.25. Anche la rubrica quotidiana TGR “Neapolis”, a cura di Silvio Luise e Salvatore Biazzo, alle 15 su Raitre, seguirà la rassegna sanremese. Il “TG3 - GT Ragazzi” in onda alle 16.15 su Raitre si occupa del Festival con collegamenti in diretta dell’inviata Rita Cavallo e gli studenti della seconda classe della scuola media “Mater Misericordiae” di Sanremo che potranno intervistare i protagonisti della manifestazione. Inoltre, un ampio servizio dedicato a tutto quello che è successo dentro e fuori l’Ariston.

RADIO RAI:

Il Giornale Radio Rai seguirà il Festival con una collaudata squadra di inviati per far vivere agli ascoltatori tutti i momenti più esaltanti. Per tutta la durata della manifestazione sono previsti diversi servizi nei Gr con notizie ed interviste in tempo reale. Carlotta Tedeschi, Ruggero Po, Claudia Fayenz e Gianmaurizio Foderaro saranno ovunque: in studio, nei pressi della green room del teatro Ariston, in sala Stampa per le novità ed indiscrezioni, tra la gente e per le strade di Sanremo in attesa dei cantanti e nel backstage per ascoltare le emozioni di chi si è appena esibito.

RAIUNO

“Uno mattina” , in onda tutti i giorni alle 6.45, da lunedì 25 febbraio a venerdì 1 marzo, è presente a Sanremo con l’inviato Guido Barlozzetti che tutti i giorni curerà collegamenti, servizi e interviste per commentare i risultati del Festival e fornire anticipazioni sulla serata.

Dagli studi di Roma i conduttori Luca Giurato ed Eleonora Daniele, con alcuni ospiti commentano le canzoni e gli esiti delle varie serate. “Festa Italiana”, il programma di Raiuno condotto da Caterina Balivo in onda tutti i giorni alle 15.50, vedrà la presenza in studio per tutta la settimana di Manuela Villa e Alessandro Rostagno e servizi dedicati alla gara canora. Mercoledì, giovedì e venerdì ci sarà in studio anche Cristiano Malgioglio per ricordare i momenti più significativi e indimenticabili di Sanremo, con un occhio particolare ai protagonisti e alle canzoni delle passate edizioni.

Anche quest’anno “La vita in diretta”, in onda dal lunedì al venerdì alle 16.15, seguirà con particolare attenzione il Festival. Nutrita la squadra di inviati che si trasferirà nella città dei fiori: tra loro Gianfranco Agus, Federica De Denaro, Alessandro Gatta, Raffaella Longobardi, Patrizia Scermino, Annamaria Jacobini, Alessandro Pirozzi, Danilo Fumiento, Vincenzo Frenda, Serena Garitta e Barbara Di Palma. Ogni giorno, dallo studio di Roma, Michele Cucuzza, si collegherà in diretta con la cittadina ligure per anticipazioni, curiosità, gossip e dietro le quinte della kermesse canora.

Doppio appuntamento per “Domenica in”, in onda alle 14.00, che si trasferisce a Sanremo nelle puntate del 24 febbraio in diretta dal Teatro del Casinò, mentre come da tradizione, concluderà la settimana del 58° Festival con una puntata speciale in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo, in onda domenica 2 marzo, alle ore 14.00 in cui Pippo Baudo presenterà i 20 Campioni in gara e i primi tre classificati della categoria Giovani.

Si potranno riascoltare le canzoni di Eugenio Bennato, Loredana Bertè, Sergio Cammariere, Toto Cutugno, Giò Di Tonno & Lola Ponce, Finley, Frankie Hi Nrg, Max Gazzè, Gianluca Grignani, L’Aura, Little Tony, Paolo Meneguzzi, Mietta, Amedeo Minghi, Fabrizio Moro, Anna Tatangelo, Tiromancino, Tricarico, Mario Venuti e Michele Zarrillo. Ospiti in studio i giornalisti della sala stampa del Festival, che pungoleranno i cantanti sulle loro esibizioni e sui contenuti delle canzoni. “Sabato & Domenica” il programma condotto da Franco Di Mare e Sonia Grey, in onda sabato 1 marzo alle 6.30 si occuperà del Festival con un servizio e un collegamento curato da Giuseppe Di Tommaso. Anche “Effetto sabato” il programma condotto da Elisa Isoardi, in onda sabato 1 marzo alle 14.30 avrà sul campo il suo inviato Paolo Notari coadiuvato dalla presenza di Stella Bruno, Gianfranco Mazzoni ed Ettore Giovannelli per raccontare la settimana del Festival appena trascorsa e presentare la serata finale.

RAIDUE

Si parla del Festival tutte le mattine alle 11 nel programma “Piazza grande”, condotto da Giancarlo Magalli. Da lunedì 25 al 29 febbraio ci saranno numerosi collegamenti da Sanremo con l’inviata Monica Leofreddi che commenterà la manifestazione musicale con interviste agli artisti in gara e ai personaggi che animano il Festival. Anche Roberta Lanfranchi e Milo Infante a “L’Italia sul due”, in onda da lunedì a venerdì alle 14, si occuperanno tutti i giorni della manifestazione con collegamenti in diretta dell’inviato Vittorio Introcaso e interviste e servizi a cura di Daniela Miniucchi.

Sempre su Raidue sabato 1 e domenica 2 marzo a “Mattina in Famiglia”, il programma in onda alle 6.45, condotto da Tiberio Timperi e Adriana Volpe ci saranno vari collegamenti con gli inviati Antonio Minutolo e Roberto Haver, che attraverso interviste e curiosità racconteranno la vigilia e gli ultimi preparativi della serata finale, mentre la domenica mattina ci sarà ampio spazio ai commenti sul Festival appena concluso. Anche il nuovo programma di Raidue “Scalo 76” sarà in parte dedicato al Festival nella puntata in onda sabato 1 marzo alle 14 con gli inviati Paola Maugeri che farà interviste live ai cantanti, mentre Massimo Bagnato si occuperà degli spazi comici in giro per la “città dei fiori”.

RAITRE

Il programma del mattino di Raitre “Cominciamo Bene”, in onda alle 10.05 dedicherà da lunedì 25 febbraio una striscia quotidiana al Festival di Sanremo, una finestra aperta sulla grande manifestazione canora per raccogliere notizie, umori, anticipazioni e curiosità. Fabrizio Frizzi ed Elsa Di Gati si collegheranno ogni giorno in diretta con Dario Salvatori che commenterà la gara e i partecipanti, racconterà il clima che si vive dietro le quinte e le emozioni dei diversi protagonisti. I due conduttori, inoltre, ospiteranno in studio musicisti, cantanti, compositori e alcuni tra i protagonisti delle diverse edizioni del Festival.

L’inviato di “Blob”, Fabio Masi, racconterà tutti giorni dal 25 febbraio al 1 marzo alle 20.10, con il consueto stile della trasmissione, il Festival e i suoi segreti. Sarà un viaggio per le strade e i ristoranti della città, nel backstage delle altre trasmissioni per raccontare la settimana più pazza della città dei fiori. Come di consueto “Blob” dedica la puntata di lunedì 3 marzo alla serata finale, mentre domenica 9 marzo alle 20 ci sarà una puntata speciale dedicata a tutto quello che è successo nella settimana del Festival appena concluso.

Ainett Stephens e Taiyo Yamanouchi condurranno “Tintoria Show- Specialissimo”, in onda venerdì 29 febbraio alle 23.45 su Raitre. Il programma comico satirico ideato da Gregorio Paolini e Simonetta Martone dedicherà l’intera puntata alla manifestazione canora più popolare d’Italia, con “il meglio di…” e una ricca rassegna di personaggi, con l’attore Max Paiella. Ma la carrellata della “Tintoria” nella settimana sanremese non finisce qui: Lisa Fusco, Barbara Foria, Claudio Lauretta, Laura De Marchi, Sergio Friscia e tutti gli altri protagonisti, saranno riproposti attraverso i più esilaranti passaggi del programma. Si parla di Sanremo anche nella “Rassegna stampa italiana”, in onda tutte le mattine alle 7.15, in collaborazione con Rainews 24.

RAI NEWS 24

La testata satellitare si occuperà di Sanremo con servizi e interviste, sia nel corso dei notiziari che nelle rubriche di spettacolo in onda sul canale.

RAI EDUCATIONAL

Anche Rai Educational si occuperà di Sanremo con “TV Talk”, il programma condotto da Massimo Bernardini nella puntata in onda sabato 1° marzo alle 9.00 su Raitre, ma in chiave decisamente nuova. Si analizzerà la macchina sanremese dal punto di vista autoriale e organizzativo, il dietro le quinte di chi realizza la manifestazione, cercando anche di capire come viene scritto “televisivamente”. Inoltre saranno raccontati episodi e segreti del Festival dallo storico ex capostruttura di Raiuno Mario Maffucci.

TELEVIDEO

La redazione cronaca e cultura di Televideo seguirà il Festival con uno speciale di 10 pagine, aggiornato in tempo reale, dedicato alla programmazione artistica e agli eventi legati alla manifestazione con l’indice a pagina 180 del teletext, consultabile anche all’indirizzo internet www.televideo.rai.it. L’inviato sul campo è Sandro Calice.

RADIO 1

Tutte le serate saranno trasmesse in diretta ed in esclusiva su Radiouno dalle ore 21 e anche quest’anno chiamando durante le serate il numero verde 800 889 203 gli ascoltatori avranno la possibilità di intervenire in diretta e fare domande ai protagonisti del Festival. Un’altra novità, gli sms al 335 699 29 49 per comunicare col Festival in tempo reale. Nella settimana di Sanremo Fabri Fibra fa incursione a Village, il programma condotto da Silvia Boschero: da lunedì 25 febbraio a lunedì 3 marzo alle 13,35, il rapper più devastante d’Italia commenterà storie e personaggi, canzoni e cantanti della kermesse musicale. Peli sulla lingua? Nessuno, come al solito. Fabri Fibra percorrerà Sanremo dalla sua prospettiva obliqua, si porrà e porrà delle domande attraverso i suoi celeberrimi rebus mentali. Sempre alla ricerca della sua verità nascosta dietro le apparenze.

RADIO 2

Radio2 seguirà le canzoni, le voci, i rumori e il glamour della 58esima edizione del Festival con una settimana di trasmissioni dalla città dei fiori. “Gli Spostati” trasmetteranno in diretta da Sanremo a partire da lunedì 25 febbraio in due spazi orari. Il primo dalle 13.00 alle 13.30 per raccontare in diretta la conferenza stampa quotidiana al Teatro Ariston. Giornalisti, artisti e cast del programma non riusciranno a sfuggire alle impertinenti domande di Massimo Cervelli e Roberto Gentile: dalle 15.00 alle 16.00 anteprime sulla serata e commenti alle esibizioni dei cantanti che si alterneranno ai microfoni.

Cinque puntate per raccontare vizi, virtù e retroscena dei protagonisti della manifestazione canora, il tutto condito con la consueta simpatia e buonumore che contraddistingue il programma. Ogni sera, in contemporanea con la diretta di Rai1, torna l’appuntamento più irriverente del Festival: “Rai dire Sanremo”, con la Gialappa’s Band. Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci racconteranno agli ascoltatori il Festival attraverso gli occhi dell’ironia e del sarcasmo e quest’anno coinvolgeranno, come inviati nel retro palco, Max e Roby, gli “Spostati” di Radio2. Sabato 1 marzo, in attesa della finale, la “Hit Parade”, condotta da Federica Gentile, andrà in onda da Sanremo; così come “Fegiz Files”, il programma musicale con Mario Luzzato Fegiz, in onda eccezionalmente sabato alle 20.00 sempre in diretta dal Festival.

ISORADIO

Anche Isoradio, il canale di pubblica utilità della Rai, seguirà il 58° Festival della Canzone Italiana con collegamenti durante le cinque serate della manifestazione. I radioascoltatori del canale potranno seguire il Festival in diretta e, contestualmente, essere informati sul traffico e la viabilità.

RAI INTERNATIONAL

L’appuntamento con il Festival di Sanremo è un impegno importante per Rai International. I tre canali televisivi che coprono tutti i continenti trasmetteranno le cinque serate del festival in diretta differita per garantire agli spettatori nel mondo una più agevole visione.

Nelle Americhe

New York 16,30 replica alle 4 a partire da lunedì e per tutte le serate del festival
Los Angeles 12,30 replica all’1 di notte a partire da lunedì e per tutte le serate del festival
Buenos Aires 18,30 replica alle 6 a partire da lunedì e per tutte le serate del Festival.

Il Dopofestival tutti i giorni alle 10,45 per New York e alle 7,45 per Los Angeles, 12,45 per Buenos Aires a partire dal martedì eccetto domenica. L’orario, in questo caso, è alle 8.45 per New York, alle 5,45 per Los Angeles, alle 10,45 per Buenos Aires prima dell’inizio de La giostra dei gol.

In Australia

Sidney 9,15, replica all’1 di notte e poi via così per tutte le serate del festival. Dopofestival alle 4 di notte, tutti i giorni eccetto la domenica (24,15).

In Africa Asia ed Europa

Johannesburg lunedì alle 23,15 e replica alle 6,30 del giorno dopo per tutte le serate del festival
Parigi (Europa) lunedì alle 22,15 e replica alle 5,30 del giorno dopo per tutte le serate del festival
Pechino martedì alle 5,15 e replica alle 12,30 e così per tutte le serate del festival

Italia Rai, la trasmissione condotta da Gigliola Cinquetti, da martedì dedica 25 minuti al meglio del Festival di Sanremo e poi ripropone il salotto di Unomattina che racconterà le diverse serate con ospiti e commenti in una sorta di dopofestival del giorno dopo. Anche l’informazione radiofonica e televisiva riserverà spazio al Festival di Sanremo con un inviato sulla riviera dei fiori per analizzare l’impatto della manifestazione sul tessuto socio-economico locale.

Il Festival va in diretta sulla Radio che ha anche strutturato il suo palinsesto con numerose iniziative all’interno dei diversi contenitori. Sabato 23 febbraio a partire dalle 14.00 (ora italiana) Satelradio si collegherà in diretta con alcune radio di Canada, Australia, Africa ed Europa per raccontare agli italiani all’estero come si seguirà il festival della canzone italiana. Da lunedì a venerdì della prossima settimana, Taccuino Italiano con Rossella Diaco sarà direttamente a Sanremo.

Ogni sera, a partire dalle 20,35 ora italiana, la diretta del festival con un’anteprima condotta da Augusto Milana, Milena Minutoli e Napoleone Scrugli che si collegheranno con Rossella Diaco e Piero Galletti, inviati a Sanremo. Interviste, conversazioni, atmosfere prima della diretta della manifestazione canora.

Poi, nel corso della diretta, da studio, nelle pause del Festival e nei momenti in cui la musica cede lo spazio alle gag, Satelradio si collegherà con le grandi radio internazionali che stanno seguendo il festival: Rete Italia in Australia, Chin Radio e ISBN in Canada, ICN a New York per analizzare e commentare le diverse esibizioni degli artisti. Il mercoledì, serata di riposo per Sanremo, a partire dalle 22,30 ora italiana uno speciale sulla città ligure dedicato alle tante iniziative culturali e musicali che animano la città nel giorno di pausa del festival.

Tutti i giorni il Notturno Italiano dedica a Sanremo lo spazio che va dalle 24,20 (ora italiana) sino all’una di notte. Si raddoppia il sabato con una diretta sino alle 2 di notte. Il Notturno australiano (18,35 ora italiana) sarà dedicato per tutta la settimana al Festival e verrà condotto da Piero Galletti direttamente da Sanremo. Il Notturno americano sarà uno spazio dedicato al meglio del festival a disposizioni degli amanti di Sanremo residenti oltreoceano.

RAI International, infine, segue il Festival di Sanremo anche su Internet con uno speciale all’indirizzo www.international.rai.it, dove è possibile trovare la presentazione della 58° edizione, le biografie e le interviste dei cantanti in gara e il calendario delle serate. E’ inoltre possibile ascoltare in rete la trasmissione radiofonica “Notturno Italiano”.

RAI NET

www.sanremo.rai.it è il sito realizzato da Rai Net per avere una finestra on line sul grande appuntamento musicale. Il sito propone filmati e contributi esclusivi disponibili solo in rete, una vasta parte storica e “perle” audio e video tratte direttamente dagli archivi Rai. Nelle varie pagine è possibile consultare tutte le schede biografiche degli artisti in gara, sia nella sezione campioni sia in quella giovani, quelle del cast e degli ospiti. Per saperne di più sui meccanismi della gara è disponibile, on line, l’intero regolamento di questa edizione.

Molto ricca anche la parte storica con 200 clip video e audio per ricordare i grandi successi, i momenti memorabili e i grandi protagonisti del passato. 200 clip sono disponibili, inoltre, nello spazio “altro Sanremo” con tutti i segreti della manifestazione. E ancora notizie in tempo reale e ogni giorno un’antologia dei servizi dei telegiornali e dei giornali radio dedicati a Sanremo.

RAISAT

Anche quest’anno RaiSat Extra riproporrà le serate del Festival di Sanremo. Per coloro che vorranno rivedere la manifestazione canora, RaiSat Extra offre la possibilità di una seconda visione.

Le cinque serate andranno in onda il giorno successivo alla diretta di Raiuno con questa programmazione: martedì 26 febbraio alle 9.00 e alle 14.30; mercoledì 27 febbraio alle 9.00 e alle 14.30; venerdì 29 febbraio alle 9.00 e alle 14.30); sabato 1 marzo alle 9.00 e alle 14.30 e domenica 2 marzo alle 9.30 e alle 21.00. Nelle prime quattro serate verranno riproposti anche i Dopofestival. RaiSat Extra fa parte dell’offerta Mondo Sky, Canale 120.

RAICLICK

Solo su Rai Click la gara canora senza vincoli di palinsesto: il Festival è on demand. Ogni serata, dopo la diretta su Raiuno, resta disponibile agli spettatori per essere rivista tutte le volte che si desidera. Nessun timore quindi se non si possono seguire tutte le esibizioni dei cantanti e la conduzione di Pippo Baudo: basta un click per rivivere ogni momento dell’evento. Raiclick è disponibile sulla Tv digitale di FastWeb e quest’anno anche sulla tv digitale di Telecom Italia e come sempre su Internet all’indirizzo www.raiclick.rai.it.

Qui di seguito Simone Cristicchi in "Ti regalerò una rosa" la canzone vincitrice dell'edizione 2007 di Sanremo:

Ultimi Video

  • Sky Wifi, la visione del futuro

    Sky Wifi, la visione del futuro

    Solo chi ha sempre creduto nell’innovazione e nella creatività è in grado di immaginare il futuro.  E solo chi è in grado di immaginarlo può trasformare quella v...
    S
    Sky
      giovedì, 18 giugno 2020
  • ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    La sfida Cina – Stati Uniti, il ruolo dell’Europa, il nuovo ruolo delle città intelligenti e le opportunità nei settori del turismo, della cultura, dei trasporti e dell&rsquo...
    S
    Satellite
      mercoledì, 20 maggio 2020
  • ** Switch Off Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** Switch Off Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    Ecco il primo Tech Talk organizzato da Comunicare Digitale in collaborazione con Natlive. Personalità di grandissimo livello si sono confrontate Martedì 28 Aprile per questo primo approf...
    D
    Digitale Terrestre
      martedì, 28 aprile 2020

Palinsesti TV