Dopo l'abbuffata elettorale Rai Uno e Canale 5 puntano sulle fiction

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  giovedì, 10 aprile 2008
 00:00

Dall'abbuffata elettorale all'indigestione di fiction. Una volta concluso il fitto  calendario di impegni legati al voto del 13 e 14 aprile, con Walter Veltroni e Silvio Berlusconi che venerdì 11 aprile a Matrix 'sfrattano' anche I Cesaroni e con le maratone annunciate a chiusura delle urne, i palinsesti di Raiuno e Canale 5 si  preparano a riempirsi di miniserie e lunga serialità.

Canale 5Sull'ammiraglia Mediaset la saga dei Cesaroni, che dopodomani cede il passo a Matrix, per le prossime due settimane andrà in onda di giovedì e venerdì con un unico episodio, abbinato  però alla nuova edizione (la quarta) di un'altra commedia  familiare, Un ciclone in famiglia di Carlo Vanzina, con Massimo  Boldi, Barbara De Rossi e Maurizio Mattioli. Sperando che i primi trascinino i secondi.

Ma non basta: a parte il possibile spostamento di Carabinieri  7 (che al martedì sera non brilla negli ascolti e che ieri è stato doppiato dalla miniserie di Raiuno Rebecca, la prima moglie), Canale 5 si prepara a sfornare alcune importanti  miniserie, che potrebbero andare in onda il lunedì e martedì  (tra i titoli, Aldo Moro, Romanzo familiare, O' professore e Paparazzi) ma anche nuove serie, tra mercoledì e venerdì, come  I liceali (con Giorgio Tirabassi e Claudia Pandolfi) e Mogli a  pezzi, con un cast tutto al femminile (in cui spiccano Manuela Arcuri e Nancy Brilli).

Le collocazioni di fiction potrebbero così diventare ben cinque, un'overdose forse pericolosa, fatti salvi il sabato, destinato all'inossidabile Corrida, e la  domenica, appannaggio di Dr House (sempre fiction, ma di provenienza americana).

Rai UnoTanta fiction in arrivo anche su Raiuno, con quattro  collocazioni in tutto. Domani ultimo appuntamento con Don  Matteo, che da giovedì prossimo cederà il posto a Capri 2.

Nessuna preoccupazione, comunque, per i fan del detective in tonaca interpretato da Terence Hill: la settima serie di don  Matteo, che dopo aver ricevuto una medaglia dai carabinieri rischia il trasferimento, è già prevista nel piano fiction 2008 approvato dal cda della Rai. Dodici le serate per la  fiction prodotta da Lux Vide e Rai Fiction.

Al posto dei triangoli amorosi e dei tramonti capresi,  domenica 13 aprile e martedì 15 arriva Ho sposato uno sbirro, poliziesco familiare in sei puntate, in bilico fra la commedia e il giallo, altro prodotto Lux Vide. Protagonisti Flavio Insinna  che, smessa la divisa da carabiniere del maresciallo Anceschi di don Matteo, entra a far parte della Polizia di Stato, e Christiane Filangieri, anche lei poliziotta. Commissario lui e  ispettore lei, marito e moglie, gomito a gomito nelle indagini e  nella vita. Con qualche corto circuito, complici la differenza  di classe, due suocere invadenti (Barbara Bouchet e Giovanna  Ralli) e una ex fidanzata (Luisa Corna, al debutto nella fiction), pubblico ministero nello stesso distretto.

Dopo il  lancio, lo sbirro Insinna proseguirà le sue avventure di martedì, per lasciare spazio la domenica e il lunedì alle miniserie come Il commissario De Luca e Per una notte d'amore.

Se Raidue aspetta con ansia il post voto per ripristinare il  suo palinsesto, completamente rivoluzionato per ospitare gli  appuntamenti elettorali (con X Factor che dalla prossima settimana andrà stabilmente al martedì), qualche cambiamento in vista c'é anche per Italia 1, che sospende Canta e vinci, lo  show di Amadeus che ha fatto flop, per riproporlo probabilmente a maggio, ma non più di domenica.

Ultimi Video

Palinsesti TV