Interviste-appelli e Matrix: gli ultimi colpi di campagna elettorale in tv

Interviste-appelli e Matrix: gli ultimi colpi di campagna elettorale in tv

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

T
Televisione
  venerdì, 11 aprile 2008
 00:00
Alla fine abbiamo optato con una foto di copertina di repertorio, poiché con 15 (sì, proprio quindici) candidati premier lo spazio per tutti era pochino. Questa sera ci saranno tutti su RaiDue per l'incontro conclusivo di questa intensa campagna elettorale.
 
Moderatore d'eccezione per la seconda rete sarà Bruno Vespa che intervisterà singolarmente tutti i candidati per un tempo non superiore a 5 minuti ciascuno, prima di concedere - al termine della trasmissione - 2 minuti a testa per rivolgersi direttamente agli elettori. La trasmissione partirà subito dopo il Tg2, alle ore 21.00 e si protarrà fino alle 22.50.
 
L'ordine degli interventi è stato stabilito da un sorteggio eseguito dalla Commissione di Vigilanza e vedrà esordire Fausto Bertinotti (La Sinistra - L'Arcobaleno), seguito nell'ordine da Enrico Boselli (Partito Socialista), Marco Ferrando (Partito Comunista dei Lavoratori), Bruno De Vita (Unione Democratica dei Consumatori), Giuliano Ferrara (Aborto. No grazie), Stefano Montanari (Per il bene comune), Sergio Riboldi (M.E.D.A.), Silvio Berlusconi (Popolo delle Libertà), Renzo Rabellino (Grilli Parlanti), Stefano De Luca (Partito Liberale Italiano), Daniela Santanchè (La Destra), Flavia D'Angeli (Sinistra critica), Pierferdinando Casini (Unione di Centro), Walter Veltroni (Partito Democratico) e Renato Fiore (Forza Nuova).

La Rai ha precisato che il programma si terrà anche se qualcuno dei candidati dovesse disertare quest'ultimo appuntamento sulla tv di stato. Nei giorni scorsi era stato proprio Silvio Berlusconi a manifestare diffidenza verso questo sistema di appelli elettorali, ribadendo che il vero dibattito sarebbe stato su Canale 5 nel corso della trasmissione "Matrix".
 
Questo perché proprio a "Matrix" domani ci sarà l'atteso confronto a due tra i due più importanti candidati, Berlusconi e Veltroni. Non sarà un faccia a faccia, ma due interviste separate una dopo l'altra. Il programma di Enrico Mentana andrà eccezionalmente in onda in prima serata (alle 21.10 dopo Striscia La Notizia) e si concluderà alle 23 e comunque prima della mezzanotte quando scatterà il silenzio elettorale. A partire per primo sarà Walter Veltroni, frutto anche qui di un sorteggio tenutosi nei giorni scorsi alla presenza di un notaio.
 
''Andrà in diretta, dallo studio di Matrix di sempre dove entreranno uno dopo l'altro - spiega Mentana all'Ansa - per sedersi da soli sulla stessa poltrona che usiamo sempre, e che questa volta volta sarà soltanto una''. Si incontreranno? ''Non è che io faccio il vigile - spiega ironico Mentana - non saprei dire che cosa accadrà fuori dello studio''. Dentro lo studio comunque il confronto sarà assoluto, ''nessun contributo filmato - dice ancora il giornalista - ma solo domande'' e solo lui a farle. Le domande saranno le stesse ai due contendenti? ''No non ci sono scalette, non farò le stesse domande, non ho fogli in mano - spiega ancora Mentana - e le domande spesso vengono dalle risposte''. Quindi nessun faccia a faccia? ''Non lo so, a me piacerebbe perchè mi interessa solo fare il mio lavoro ma si vede che in questa campagna
elettorale non è possibile".

Entrambi i programmi, sia quello Rai che quello Mediaset, andranno in onda anche in versione sottotitolata in diretta, in modo da rendere possibile la visione anche ai non udenti.
 
Dopo questo doppio appuntamento la politica tornerà in tv lunedì pomeriggio per i primi risultati elettorali e le consuete maratone notturne alla ricerca dei dati definitivi. Per fare il punto tra le programmazioni delle varie reti, vi diamo appuntamento a lunedì mattina e alla nuova primo piano dedicata.
 
Giorgio Scorsone
per "Digital-Sat.it"

Ultimi Video

Palinsesti TV