Rai, dg Lei: ''La Dandini usi le risorse interne. Il Tg1 è sotto osservazione''

News inserita da:

Fonte: Agi

T
Televisione
  martedì, 20 settembre 2011
 23:03

Rai, dg Lei: ''La Dandini usi le risorse interne. Il Tg1 è sotto osservazione'''Parla con me' e' un programma Rai "con la Dandini". E' la precisazione che il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, ha fatto questa sera in commissione di Vigilanza, durante l'audizione cui e' stata chiamata.

Una precisazione in risposta alle domande dei commissari, in particolare sul fatto che questo programma sembra non debba farsi piu' perche' non c'e' il contratto con la Fandango.

Il dg di Viale Mazzini ha quindi detto che il programma si puo' senz'altro fare anche con la Dandini ma a condizione che quest'ultima firmi il contratto e che si preveda il ricorso a risorse interne. "Se il nuovo direttore di Rai3 (la nomina e' attesa a giorni e le indiscrezioni parlano di Antonio Di Bella, ndr) vorra' fare il programma, lo fara'. La Dandini decida se esserci o meno. Non e' difficile farlo".

Nel frattempo, o in caso contrario, l'auspicio del direttore generale e' che quello spazio della seconda serata di Rai3 venga occupato con "repliche intelligenti". Sul Tg1 nelle prossime settimane "faremo tutte le valutazioni del caso".

Lo ha detto il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, durante l'audizione di questa sera in Commissione di vigilanza. Sollecitata dalle domande dei commissari, il dg Rai non si e' sottratta al delicato tema, in particolare al fatto che si registri un calo degli ascolti della testata ammiraglia, un calo che Gentiloni (Pd) ha quantificato intorno ai 10 punti percentuali, sulla base di alcune rilevazioni di istituti specializzati.

Lorenza Lei ha detto che "nelle prossime 4-5 settimane del periodo di garanzia ci sara' particolare attenzione", aggiungendo che questa attenzione e' ben viva anche nel Cda, "e credo che giovedi' il tema si riproporra'".

Il calo della raccolta pubblicitaria da parte della Sipra per la Rai allarma il direttore generale dell'azienda di Viale Mazzini. Lo ha detto la stessa Lorenza Lei durante l'audizione di questa sera in Commissione di vigilanza. "La mia e' una preoccupazione quotidiana, volendo portare il bilancio in pareggio. Siamo passati da una previsione di 1 miliardo e 50 milioni di raccolta ad una di 1 miliardo e 35 e adesso l'ultima la fissa a 980 milioni. I mesi di luglio e agosto segnalano un lieve miglioramento, come pure le previsioni del mese di settembre parlano di un +5%. Questo significa che l'attivita' svolta in queste settimane e l'attenzione all'operato Sipra sta portando risultati". Pero', ha aggiunto Lorenza Lei, "occorrono nuovi modelli di vendita che siano a progetto, diversamente da come finora la Sipra ha venduto gli spazi. La Rai deve dare piu' attenzione a drenare il mercato e portarlo di piu' dalla propria parte".

L'offerta della rete ammiraglia Rai1 "va rinnovata", perche' "c'e' un problema di creativita'". Per sottolineare questa esigenza, il dg ha detto "a quante edizioni siamo gia' con 'I migliori anni' oppure con 'Ti lascio una canzone'? C'e' un problema di offerta editoriale". Il dg ha aggiunto: "Mi piacerebbe fare il cambiamento di rotta e pero' sara' piu' difficile nei prossimi mesi perche' a bocce ferme saremo gia' a -112 milioni per i diritti sportivi che la Rai paga negli anni pari". "La rete ammiraglia ha bisogno di creativita'. Fiorello portera' tra qualche settimana novita', ma dobbiamo lavorare - ha detto ancora - su un palinsesto diverso e nuovo. La Direzione intrattenimento sta gia' lavorando a questo e speriamo presto in risultati".

Ultimi Video

Palinsesti TV