Rai, il dg Campo Dall'Orto:

Rai, il dg Campo Dall'Orto: "Sapremo meritarci il rinnovo della Concessione"

News inserita da:

Fonte: Agenzie

T
Televisione
  sabato, 07 maggio 2016
 16:54

Rai, il dg Campo Dall'Orto: "Sapremo meritarci il rinnovo della Concessione"CANONE E' GIUSTO SAPREMO DARGLI VALORE - «Un canone di 100 euro all'anno, poco più di otto euro al mese, è alla portata di tutti, è meno di un caffè al giorno. Averlo abbassato e messo in bolletta è una cosa giusta. La Rai questi soldi li vale, starà a noi ora dare valore a quei 100 euro». Così il direttore generale della Rai Antonio Campo Dall'Orto intervistato da Giovanni Minoli al festival della Tv e dei nuovi media a Dogliani. «Il canone Rai è il più basso di tutti in Europa, il servizio pubblico ha bisogno di risorse certe. Se fossero elevate si potrebbe fare un discorso sulla riduzione della pubblicità ma ragionando sul ruolo del servizio pubblico nei prossimi 5/6 anni», ha aggiunto.

DA RINNOVO CONCESSIONE DIPENDE FUTURO SERVIZIO PUBBLICO - «La tv ha vissuto un momento estremamente difficile, era vista come elemento di distorsione prima dell'arrivo di internet oggi è un elemento di unione. Per un lungo periodo è stata considerata come una maestra cattiva ora è in condizioni di riscattassi, per questo il rinnovo della concessione deve essere l'occasione per definire la sua missione». Così il dg della Rai, Antonio Campo Dall'Orto intervenendo al Festival della tv e dei nuovi media in corso a Dogliani. «E importante che il governo abbia avviato le consultazioni sul rinnovo del contratto di servizio perché da questo dipende il futuro del servizio pubblico radiotelevisivo per i prossimi cinque dieci anni», ha aggiunto

APPREZZO LA SUA CAPACITA' DI INNOVARE - «Di Matteo Renzi la caratteristica che più mi piace è la capacità di innovazione in un Paese che ne ha estremamente bisogno e il coraggio di portala avanti. Quella che mi piace di meno la difficoltà di accesso al suo tempo, la possibilità di avere un confronto continuo con lui su temi importanti». Così il dg della Rai, Antonio Campo Dall'Orto durante il faccia a faccia con Giovanni Minoli al Festival della tv e dei nuovi media in corso a Dogliani.

NON SONO CONTRO I TALK MA DEVONO TROVARE LA LORO FORMA - «Non sono contro i talk ma devono solo trovare la loro forma. Su Ballarò stiamo ancora decidendo, abbiamo in mente dei nomi». Così il dg della Rai, Antonio Campo Dall'Orto a margine della partecipazione al Festival della tv e dei nuovi media. Incalzato sui nomi, il dg ha confermato che ci sono trattative in corso, escludendo però che a sostituire Massimo Giannini possano essere Andrea Vianello o Alessandro Cattelan

BONOLIS E' UN FUORICLASSE, LO VORREI - «Paolo Bonolis è un fuoriclasse della tv certo che lo vorrei in Rai». Così il dg di viale Mazzini, Antonio Campo Dall'Orto, intervistato da Giovanni Minoli al Festival della tv e dei nuovi media di Dogliani. Quanto a Crozza, Campo Dall'Orto ha aggiunto: «l'ho scoperto io, mi piacerebbe, sono tutti nomi che stanno nell'Olimpo di quelli bravi».

VESPA RESTA MA NON CI SARA' SOLO LUI - «Il direttore di Rai1 sta organizzando il nuovo palinsesto legato alla necessità di dialogare con il pubblico, Vespa ci sarà ma non sarà il solo». Ad affermarlo il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto intervenuto al Festival della tv e dei nuovi media in corso a Dogliani. Dal dg di Viale Mazzini non sono venute ulteriori anticipazioni né sui programma né su altri nomi, ma la precisazione che «si sta lavorando per definire nuovi format di racconto, informazione e intrattenimento che si conosceranno a fine maggio». Nel faccia a faccia con Giovanni Minoli, Campo Dall'Orto ha poi detto che si sta lavorando a un nuovo programma con Nicola Porro, oggi conduttore di Virus su Rai2.

Ultimi Video

Palinsesti TV