Mtv compie dieci anni: due generazioni a confronto

News inserita da:

Fonte: Il Corriere della Sera

T
Televisione
  sabato, 21 aprile 2007
 00:00
Solo 50 programmi in 10 anni, ma ha lasciato il segno. Mtv Italia celebra il suo compleanno — le trasmissioni sono partite il 1° settembre 1997 — forte di una raccolta pubblicitaria in crescita del 10% nei primi tre mesi del 2007, di un fatturato da 100 milioni di euro che ne fa la seconda Mtv nel mondo dopo quella Usa, e di un ruolo verso i giovani che, stando a una ricerca del proprio osservatorio, la vedono «credibile e irrinunciabile».
 
«Chi l'avrebbe mai detto. Siamo partiti come tv musicale, ora siamo un riferimento a 360 gradi per il pubblico», riassume Antonio Campo Dall'Orto, ai vertici del canale dal giorno zero e oggi amministratore delegato di tutta Telecom Italia Media (La7, Alice...).
Sotto lo slogan «10 years young», gioco di parole con la lingua inglese, quest'anno si farà festa con 10 eventi che culmineranno nell'Mtv Day, la maratona rock che si tiene ogni anno a settembre.
 
«Non più a Bologna, ma in due città contemporaneamente», annuncia Campo Dall'Orto. E le voci vedono in pole position Milano, Roma, Napoli e Trieste. E per il futuro? «Continueremo a creare contenuti con l'idea di diventare una bussola per scegliere fra il miliardo di informazioni che avremo a disposizione — dice —. Siamo pronti a parlare alla prossima generazione».
 
Ma chi sono i giovani di oggi? Mtv li ha studiati con una ricerca fra i 14-24enni che ha riproposto le stesse domande di un'analoga indagine del 1997. Ed ecco la «generation me» perché, spiegano gli esperti, è fatta di ragazzi che si sentono «individui prima che attori di una collettività». A qualcuno sembrano più la «Ruini-generation». Credono che la famiglia sia più importante degli amici (48% contro il 18% del '97), dicono di non drogarsi (73% contro il 49%, ma altre ricerche dicono il contrario), di condannare le relazioni extraconiugali (49%), la prostituzione, l'adozione di coppie omosessuali, l'aborto, rimmigrazìone, l'omosessualità. «Non è perbenismo, ma spinta alla normalità. Hanno bisogno di sentirsi protetti in un micro-macro mondo senza conflitti e senza problemi. Ricercano la massima stabilità come risposta all'inquietudine», dicono i ricercatori.
 
In questi anni Mtv ha lanciato, nel bene e nel male, mode e personaggi, linguaggi e nuovi modelli televisivi. Ecco cosa, per Campo Dall'Orto, ha lasciato il segno. Il «Kitchen» di Andrea Pezzi «che ha innovato i talk show»; «Trl», il programma dal vivo in piazza Duomo a Milano «che ha coniugato cultura pop vera e ascolti»; «Avere 20 anni» di Massimo Coppola «indagine che fotografa una generazione» e «Very Victoria» della Cabello «simbolo di un modo nuovo di fare programmi».
 
Il papà della rete prova quindi a ripercorrere le tappe più importanti della storia del canale. Eccole. Nel 1997, il 18 settembre, il primo grande evento. La diretta di un concerto degli U2 da Reggio Emilia: «Sentire dire "Welcome Mtv" da Bono pochi mesi dopo che avevamo iniziato a lavorare è stata un'emozione». Quindi l'estate del '99: «Da media eravamo diventati un fenomeno. Bastava andare in onda su Mtv per essere inseguiti dalla gente. Ma è anche stata l'estate della crisi». Il governo aveva annunciato l'oscuramento del canale per problemi legati alla concessione. Artisti, intellettuali e politici si mobilitarono per salvare la rete: «Le vicende di Telecom di questi giorni ci lasciano sereni, quando superi uno choc come quelle sei pronto a tutto». Infine lo scorso sabato: «Abbiamo riempito piazza Duomo a Milano con i Trl Awards. Iniziavamo a dubitare dì avere ancora questa forza di attrazione».
 
Andrea Laffranchi
per "Il Corriere della Sera"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV