Marvel’s Jessica Jones in esclusiva da oggi per gli abbonati di Netflix

Marvel’s Jessica Jones in esclusiva da oggi per gli abbonati di Netflix

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

I
Internet e Tv
  venerdì, 20 novembre 2015
 16:09

Marvel’s Jessica Jones in esclusiva da oggi per gli abbonati di Netflix Scottata dalla vita, ma risoluta. Forte, ma diversa dalle solite eroine. E sempre a rincorrere il suo peggior incubo. Parliamo di Jessica Jones, eroina riluttante della serie originale Netflix Marvel’s Jessica Jones. Prodotta da Marvel Television, la serie invita gli spettatori ad entrare nel mondo duro e cupo di un'ex supereroina che cerca disperatamente di distruggere l'uomo che un tempo controllava ogni sua mossa. Affiancando tematiche psicologiche, suspense e azione a momenti di leggerezza, questa produzione è una novità unica e molto attesa del panorama televisivo targato Marvel. I 13 episodi della prima stagione di Marvel Jessica Jones saranno disponibili in esclusiva per gli abbonati di Netflix da venerdì 20 novembre.

Nei momenti iniziali della serie vediamo Jessica (Krysten Ritter) in azione: è un'investigatrice privata che sa il fatto suo e non si perde in convenevoli. Ma nonostante cerchi in ogni modo di condurre una vita ordinaria tra le strade grigie del quartiere newyorkese di Hell's Kitchen, Jessica non può zittire i suoi demoni, tra visioni inquietanti che rivelano le tragedie del suo passato.

"In pratica quello che definisce il personaggio è la sua sofferenza e, in fondo, il suo desiderio di fare del bene", spiega la produttrice esecutiva Melissa Rosenberg ( Dexter, The Twilight Saga ). Per lei diventa anche una questione di riscatto personale."

"È un intreccio di suspense, tensione e terrore psicologico che non si è mai visto in una storia della Marvel", aggiunge il produttore esecutivo Jeph Loeb ( Marvel Daredevil, Marvel Agents of S.H.I.E.L.D.). "Nonostante questo, l'eroina è dotata di un senso dell'umorismo veramente pungente."

Basata su Alias, l'acclamato fumetto Marvel creato dallo scrittore Brian Michael Bendis e dall'artista Michael Gaydos, la serie Marvel’a Jessica Jones riporta alla luce diversi personaggi preferiti dai fan, tra cui l'arcinemico di Jessica, il manipolatore Kilgrave (David Tennant).

Fornisce anche le premesse per un'altra collaborazione tra Netflix e Marvel, Marvel’s Luke Cage, il cui esordio è previsto nel 2016. Nella serie attuale, Luke (Mike Colter) viene presentato agli spettatori secondo la prospettiva di Jessica, o più precisamente tramite il suo teleobiettivo. Tra i due scocca una scintilla, in particolare quando capiscono di essere entrambi dotati di poteri speciali.

A completare la lista dei personaggi principali troviamo Jeri Hogarth (Carrie Anne Moss), l’avvocatessa manipolatrice, che aiuta Jessica solo per il proprio tornaconto; Trish Walker (Rachael Taylor), migliore amica e confidente di Jessica e famosa conduttrice radiofonica; Malcolm (Eka Darville), vicino di casa gentile e tossicodipendente di Jessica e Wil Simpson ( Wil Traval ), un agente del dipartimento di polizia di New York.

"È un universo insolito, stimolante, cupo e adulto, non necessariamente quello che ti aspetti dal mondo di un supereroe", afferma Tennant. La serialità di Marvel Jessica Jones è particolarmente adatta a Netflix. "Non devi ricordare al pubblico nei primi 20 minuti quello che hanno visto la

settimana prima. In pratica si tratta di un film lungo 13 ore. Sono queste le storie che preferisco", ammette Rosenberg.

E sebbene il programma includa personaggi con poteri sovrumani, è facile immedesimarsi nelle loro vicende.

"Spero che gli spettatori l'accolgano come un'ottima serie e un accattivante dramma psicologico", dice Kristen Ritter. "Con ogni copione mi chiedevo: Come fanno a inventarsi queste storie e a creare un mondo così complesso?Sono rimasta colpita dalla qualità e dal livello del materiale creativo."

"Alla Marvel diciamo che ogni fumetto che creiamo sarà il primo per qualcuno. Lo stesso principio vale per le produzioni televisive. Ci saranno sorprese divertenti? Ovviamente sì. Ma se non avete mai visto una produzione TV Marvel, questa è perfetta per iniziare, visto che il personaggio è così abbordabile", aggiunge Loeb.

Marvel’s Jessica Jones è prodotto da Marvel Television in associazione con ABC Studios per Netflix. I produttori esecutivi sono Melissa Rosenberg , Liz Friedman e Jeph Loeb.

INFORMAZIONI SUL CAST

Nei panni di Jessica Jones, Krysten Ritter conferma la propria versatilità, capace com'è di interpretare personaggi drammatici e di spessore (come Jane in Breaking Bad Reazioni collaterali ), ma anche ruoli più leggeri (come Chloe in Non fidarti della str**** dell'interno 23 ).

Tenendo presente il vissuto di Jessica, è facile comprendere perché l'attrice sia la scelta ideale per questo ruolo.

Kristen Ritter afferma di essersi trovata in sintonia con Jessica appena ha letto copione dell'episodio pilot.

"Me ne stavo andando (dall'audizione) e ho chiesto a Jeph Loeb di leggere i copioni", ricorda l'attrice. "Ho letto i primi due episodi, lui mi ha chiesto cosa ne pensavo e io gli ho risposto che non c'erano dubbi: dovevo interpretare la parte."

"Krysten Ritter è dotata di un'incredibile gamma espressiva", dice Rosenberg. "Può passare da un tagliente umorismo nero a momenti di drammaticità straziante. Ha anche una presenza e un look unici. Direi che ha decisamente ridefinito il personaggio."

"È sempre perfetta. Sa essere impertinente, seria o delicata. Penso che la serie abbia trovato la sua ragion d'essere nel momento in cui è stata scritturata Krysten", ribadisce Tennant.

Anche l'attore David Tennant (Doctor Who, Broadchurch, Harry Potter e il calice di fuoco) ha occasione di sfoggiare le proprie doti nelle vesti di Kilgrave, un uomo col potere di controllare chiunque a suo piacimento.

"Come un bambino in un negozio di giocattoli, Kilgrave può avere tutto quello che vuole", spiega Tennant. "Parte del processo di crescita è capire che le cose non vanno sempre come vuoi tu, ma per Kilgrave tale evoluzione non è mai avvenuta."

Fan da sempre dei fumetti Marvel, Tennant era destinato a far parte della versione su schermo.

Dato che il suo personaggio non appare nei primi episodi, l'attore ha accettato la parte senza sapere quasi nulla della sceneggiatura.

"Accettare il ruolo è stato un po' rischioso, ma sono felice di aver rischiato", ammette Tennant.

"David Tennant è capace di esprimere tantissimi livelli emotivi", afferma Rosenberg. Kristen Ritter concorda e aggiunge: "Quando la cinepresa è su di lui, mi sorprende sempre e mi viene da pensare 'Mio Dio, cosa sta facendo?' È incredibile. Penso che il pubblico rimarrà sbalordito dalla sua interpretazione".

Nei panni di Luke Cage, l'attore Mike Colter ( The Good Wife , Zero Dark Thirty ) dà vita a un altro personaggio icona della Marvel. È completamente a suo agio nella parte e il suo arrivo ha stimolato anche gli altri membri del cast.

"Mi ricordo quando ho visto Mike Colter la prima volta", dice Tennant. "Leggo fumetti da sempre, perciò ho pensato subito: “Guarda chi si vede, Luke Cage”, nel senso che è proprio identico a Luke Cage."

"È raro trovare una sintonia così grande col tuo coprotagonista maschile", puntualizza Kristen Ritter a proposito di Colter. "Con Mike c'era sicuramente un'intesa iniziale, che col tempo si è affinata, fino a raggiungere un'armonia perfetta."

Sebbene Luke Cage sia noto per la sua scorza da duro, anche questo personaggio ha un tragico passato. In Marvel’s Jessica Jones vediamo Luke avviato verso una maggiore realizzazione di se stesso, nel tentativo di lasciarsi il passato alle spalle.

Del cast fa parte anche Carrie Anne Moss (trilogia di Matrix, Memento) nel ruolo dell'avvocatessa Jeri Hogarth, mente sopraffina e astuta. Il fatto che nella serie Hogarth sia una donna, mentre nei fumetti un uomo, non deve spaventare i fan: il personaggio rimane esattamente quello che amavano detestare.

"È così raffinata, forte, calma e risoluta", dice Kristen Ritter a proposito dell'interpretazione di Carrie Ann Moss. "Ha una bellissima presenza."

L'attrice australiana Rachael Taylor (Grey’s Anatomy, Transformers ) interpreta Trish Walker, una conduttrice radiofonica la cui famiglia benestante ha adottato Jessica da bambina. Nonostante le loro differenze, Trish è una delle poche persone di cui Jessica si fidi.

Rosenberg fa notare che "Trish ha tutte le doti di un supereroe tradizionale, tranne i superpoteri".

Il ristretto elenco di amici di Jessica include anche il vicino Malcolm, interpretato da Eka Darville (Empire, The Originals). Malgrado Malcolm appaia inizialmente come un drogato strafatto, dietro di lui si cela molto di più di quanto non sembri a prima vista.

"Come nei fumetti, Malcolm in un certo senso fa da spalla a Jessica", chiarisce Kristen Ritter. "L'aiuta ogni volta che ne ha bisogno."

Il cast di Marvel Jessica Jones comprende anche Erin Moriarty (True Detective, The Kings of Summer), nelle vesti di una bambina che ha un disperato bisogno dell'aiuto di Jessica, e Will Traval

( C'era una volta , Red Widow), un agente del dipartimento di polizia di New York dall'ambigua lealtà.

INFORMAZIONI SULLA PRODUZIONE

Il team creativo di Marvel’s Jessica Jones vanta una ricchissima esperienza nella produzione di drammi mozzafiato, nella creazione di dialoghi arguti e nell'adattamento del mondo dei fumetti per cinema e TV.

"Avevo appena finito con la serie dei lungometraggi Twilight e con la serie TV Dexter e stavo cercando un nuovo progetto", spiega Melissa Rosenberg, showrunner e produttrice esecutiva. "Ho fatto un giro per gli studios dicendo: 'Ci sono due cose che vorrei fare: la versione femminile dei Soprano e la versione femminile di Iron Man'. ABC Studios mi ha messo in contatto immediatamente con Jeph Loeb, che mi ha dato da leggere i fumetti di Alias . Me li sono divorati."

Lo scenografo Loren Weeks è stato ingaggiato per definire l'ambientazione specifica della serie. Weeks, che ha lavorato anche all'originale Netflix Marvel’s Daredevil, dice che il mondo di Jessica non è tanto cupo quanto quello di Daredevil, nonostante gli intrecci narrativi siano incredibilmente tosti e pieni di suspense.

"Quando lei è nel suo mondo l'ambientazione è più cupa, ma quando interagisce con il mondo esterno, ha il sapore della vita di tutti i giorni", dice Weeks. "È un po' più luminosa, un po' più vicina alla normalità."

"Di sicuro non volevo che la serie assumesse un carattere tetro", aggiunge Rosenberg.

In sintonia con la sua personalità, l'appartamento di Hell's Kitchen di Jessica è semplice e spartano. Per contro, l'appartamento di Trish è più morbido e femminile. L'ufficio di Hogarth è immacolato e "quasi mascolino", dice Weeks, mentre la casa di Luke s'intravede appena, avvolta nel mistero come lui.

Le caratteristiche dei personaggi si riflettono anche nel guardaroba. La costumista Stephanie Maslansky ha creato il look che Jessica sfoggia in ogni episodio: "Jeans, una giacca di pelle e un paio stivali da motociclista". Trish indossa grandi firme, mentre Luke preferisce abiti semplici di colore scuro, per "evitare di essere notato o riconosciuto".

Maslansky spiega che i completi neri di Hogarth e il suo semplice taglio di capelli la fanno sembrare "tutta d'un pezzo e sofisticata".

"Ti fanno indossare un abito ed è il primo passo per calarti nel personaggio", dice Carrie Ann Moss ."E quando ho visto Krysten in costume, ho pensato: Accidenti, è lei. Krysten è Jessica Jones."

Nei fumetti, Kilgrave ha lo stile più riconoscibile ed è noto come "l'Uomo Porpora" per il colore viola della sua pelle, ma per un maggiore realismo, nella serie il colore fa capolino solo nell'abbigliamento.

"Abbiamo ritenuto importante evitare che risultasse ridicolo", spiega Maslansky a proposito della versione su schermo. "Ora è una persona reale e spettava a noi trovare un modo per farlo apparire minaccioso e sinistro." A tal fine, la costumista ha aggiunto accessori viola e di color lavanda al guardaroba di Tennant, ad esempio cravatte, gemelli e fazzoletti da taschino.

"Gli accessori hanno contribuito a creare un look particolare, che mi auguro abbia accentuato il suo lato diabolico", ribadisce Maslansky.

Per i costumi di Marvel’s Jessica Jones occorreva inoltre tener conto delle diverse scene d'azione, in cui si fa ampio uso di controfigure.

"Quando disegni costumi per scene d'azione con controfigure devi considerare la presenza di ginocchiere, gomitiere, protezioni per la schiena e scarpe comode", afferma la costumista. "Devi fare in modo che le protezioni non siano visibili e allo stesso tempo rimanere fedele allo stile del personaggio."

Il cast e la troupe hanno lavorato all'unisono per creare il mondo specifico e complesso richiesto dalla storia. Dato che le riprese sono avvenute a Manhattan, spesso con temperature polari, "per certi versi New York è il quinto Difensore", come dice Loeb.

"Quando sono andata a New York e ho visto l'anteprima delle ambientazioni, in stile cinematografico e noir, mi sono entusiasmata. Era tutto molto più azzeccato di quanto non mi fossi immaginata", conclude Kristen Ritter.

Per maggiori informazioni su MARVEL’S JESSICA JONES, visitate:

  • netflix.com/jessicajones e le pagine social ufficiali:
  • Twitter: @JessicaJones (http://twitter.com/jessicajones), #jessicajones
  • Facebook:http://www.facebook.com/marvelsjessicajones
  • Website: www.Marvel.com per tutte le news Marvel.

Ultimi Video

Palinsesti TV