Serie B, pronto il piano editoriale multipiattaforma: oggi la decisione

News inserita da:

Fonte: La Gazzetta dello Sport

S
Sport
  martedì, 05 febbraio 2008
 00:00
Anche Sky è scesa in campo per i diritti della B. Il puzzle è pressoché completo e oggi in Lega si attendono le proposte scritte per portare al consiglio un'offerta adeguata che possa riaccendere i riflettori sul campionato già dal prossimo weekend. Cioé dalla terza di ritorno.

C'E' L'OFFERTA DELLE TV   -  Secondo gli auspici dei manager si può arrivare a 2-3 milioni di euro, unendo le forze di Rai, Sky, La7, Sportitalia e Conto tv. Secondo il progetto, imbastito di Andrea Locatelli per conto di Infront, alla tv di Stato restano gli highlights.
 
Invece Sky sul satellitare e La7 per il digitale terrestre trasmetteranno l'anticipo del venerdì sera oltre a quattro partite del sabato pomeriggio. Dal suo canto Conto tv sul digitale è pronta a trasmettere la quinta partita pomeridiana. Infine a Sportitalia tocca in chiaro il posticipo del lunedì sera.

IL PARERE DEL CONSIGLIO  -  Ovviamente al consiglio, presieduto da Antonio Matarrese, tocca dare un responso importante. Anche per questo il vicepresidente per la B, Giorgio Lugaresi, sta seguendo in prima persona le trattative e tasta il polso ai 22 club . In un clima di cautela si nota che per la prima volta le tv hanno prospettato un piano industriale adeguato.

IL PERIODO TRANSITORIO  -   Dunque appuntamento in Lega oggi alle 14: è il primo consiglio del 2008. All'ordine del giorno le trattative per il periodo transitorio, cioè quello sono al 2010. Il decreto Melandri, che entrerà in vigore il 16 febbraio, stabilisce la contrattazione collettiva dei diritti e la relativa ripartizione delle risorse. La A ha già definito il tutto per il post 2010, cioè quando scadranno gli attuali contratti con le tv. Ma sempre per la legge Melandri la Lega ha tempo fino al 16 aprile per stabilire i criteri di ripartizione per il periodo precedente, vale a dire le prossime due stagioni. E in questa partita bisogna vedere come le grandi liquideranno le medio-piccole. E a sua volta come la A verrà incontro alla sempre più povera B.
 
Carlo Laudisa
per "La Gazzetta dello Sport"

Ultimi Video

Palinsesti TV