La B gratis? No, grazie. Brescia-Pisa interessa a Conto Tv

News inserita da:

Fonte: La Gazzetta dello Sport

S
Sport
  sabato, 09 febbraio 2008
 00:00

Non si fa nulla con La7, Sky e Sportitalia. I presidenti di serie B avevano accettato l'offerta per un puzzle televisivo solo per il campionato in corso, senza impegni per le stagioni successive. Invece le tv vincolavano tutto ad un impegno per i prossimi 28 mesi. E la posizione non è cambiata di fronte all'ultimo tentativo di Andrea Locatelli, per conto di Infront, di mettere in piedi una soluzione ulteriore.

LA PROPOSTA ESTREMA  -   Pur di dare visibilità al campionato, le società cadette avrebbero anche rinunciato, ai 2,3 milioni della proposta originaria. Niente da fare. Alle tv la serie B non interessa neanche gratis... Quindi il finale di stagione potremo seguirlo solo attraverso gli highlights della Rai e le differite sulle tv locali. Per certi versi alcuni club preferiscono così perché ritengono di difendere meglio il botteghino. Tuttavia il danno d'immagine è sotto gli occhi di tutti. E soprattutto non è una buona notizia per la Lega, già alla presa con la questione della mutualità sino al 2010, cioè per il cosiddetto periodo transitorio.

SOLO CONTO TV INSISTE  -   In questo contesto solo Conto Tv si ostina a fare proposte. Ieri l'a.d. della tv ad alto contenuto erotico, Marco Crispino, ha inviato una lettera alla Lega per acquisire i diritti della partitissima di martedì, Brescia-Pisa. Le due società interessate hanno dato un assenso di massima (il Pisa anche via fax), ma l'ultima parola spetta alla Lega. La proposta di Conto tv è di 10.000 euro più 1.000 tessere d'attivazione a disposizione dei club per sponsor e sostenitori: il tutto per un controvalore di altri 10.000 euro. Infatti il costo della scheda sarebbe di 5 euro in prevendita e di 10 il giorno stesso della gara.

Carlo Laudisa
per "La Gazzetta dello Sport"

Ultimi Video

Palinsesti TV