Earth Day 50, la televisione celebra la Giornata mondiale della Terra 2020

Earth Day 50, la televisione celebra la Giornata mondiale della Terra 2020

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

T
Televisione
  mercoledì, 22 aprile 2020
 06:00

Earth Day 50, la televisione celebra la Giornata mondiale della Terra 2020Anche l'Earth Day quest'anno diventa virtuale a causa della pandemia di coronavirus. La Giornata della Terra dell'Onu, nata nel 1970 su iniziativa di un gruppo di studenti americani, avrebbe dovuto svolgersi il 22 aprile con manifestazioni in 193 paesi, organizzate da 75.000 soggetti aderenti. Ma l'epidemia ha cambiato tutto. E anche la giornata che celebra la natura ha dovuto spostarsi nel mondo artificiale di internet. All'Italia il compito di aprire le celebrazioni mondiali, dedicandole a Papa Francesco nel quinto Anniversario della sua Enciclica Laudato sì. Tema centrale della giornata è il riscaldamento globale. È forse il problema più grande che si trova ad affrontare l'umanità, anche se in questo momento è oscurato dalla tragedia planetaria della Covid-19. A livello mondiale, sulle piattaforme internet parleranno personaggi come Barack Obama e Leonardo Di Caprio. Greta Thurnberg interverrà dialogando col direttore del Potsdam Institute.

RAI - Performance artistiche e musicali, film e documentari, dibattiti e incontri a distanza con scienziati, ambientalisti, rappresentanti delle istituzioni, del mondo sportivo e dello spettacolo per festeggiare il nostro pianeta, parlare di ecosistema e sostenere la lotta del secolo: quella contro l’inquinamento.   In occasione della 50^ Giornata della Terra, celebrata in tutto il mondo il 22 aprile, Rai partecipa alla maratona multimediale "One People One Planet", messa in campo da Earth Day Italia, sede italiana ed europea dell’Earth Day Network di Washington (l’ONG internazionale che promuove la Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite). Una maratona globale per la salvaguardia del Pianeta che sarà proposta in diretta streaming dalle 8.00 alle 20.00 da RaiPlay. Numerosi gli spazi di palinsesto per una lunga staffetta tra reti e programmi a supporto dell’ambiente: una grande festa anticipata già martedì 21 aprile, in prima serata su Rai2, da “Earth – Un viaggio straordinario”, un film prodotto dalla BBC e narrato da Diego Abatantuono che racconta, con umorismo ed emozione, il viaggio stupefacente della Terra nelle ventiquattr'ore, dalle prime luci dell'alba fino a notte fonda.

Il primo appuntamento che introduce il pubblico alla maratona Rai al via già allo scoccare della mezzanotte con Rai Storia in prima linea che apre le celebrazioni di mercoledì 22 con Il giorno e la storia – 1^TX (in replica alle 8.30, 11.30, 14.00 e 20.10), una puntata di approfondimento proprio sulla Giornata mondiale della Terra. Poi alle 8.00 si passa su Rai3 con Agorà che ospita in studio il geologo Mario Tozzi. Il testimone passa subito dopo a UnoMattina, alle 8.45 su Rai1, con il collegamento di Roberto Poletti e Valentina Bisti con  #OnePeopleOnePlanet. Sarà Pierluigi Sassi, presidente Earth Day Italia, ad illustrare gli obiettivi primari del 50° anniversario della Giornata. Si parlerà anche dell’Udienza Generale del Pontefice dedicata alla Giornata Mondiale della Terra così come del quinto anniversario di Laudato si’, seconda enciclica di Papa Francesco dedicata ad una coscienza collettiva di ecologia integrale e sostenibilità. Alle 9.10 al via l’informazione di RaiNews24 che per tutto il corso della Giornata proporrà approfondimenti, collegamenti e interviste in diretta a scienziati ed esperti sulle problematiche dell’inquinamento e della salvaguardia dell’ambiente. Grande l’impegno informativo di tutte le testate giornalistiche Rai che mercoledì 22 offriranno servizi e spazi dedicati nelle principali edizioni del telegiornali e dei giornali Radio. Alle 10.00 su Rai2 sarà la rubrica Tg2 Italia a dare spazio all’evento internazionale. Sempre alle 10.00 su Rai Scuola sarà la volta di Lincei per il Clima, programma in 16 lezioni, tenute da accademici dei Lincei e illustri professori nell'ambito delle iniziative #lascuolanonsiferma, e dedicate al clima di oggi e di ieri. Un ciclo che ha preso il via mercoledì 15.00 e che, nell’appuntamento previsto per la giornata celebrativa del 22, sarà in replica anche alle 15.00.

Alle 11.30 la maratona a sostegno dell’ambiente torna su Rai1 con Storie Italiane di Eleonora Daniele che insieme a Pierluigi Sassi, sempre in collegamento con #OnePeopleOnePlanet , darà conto delle parole di Papa Bergoglio all’Udienza Generale sulla Giornata della Terra. Alle 12.30 il testimone torna su Rai2 con I Fatti Vostri. Giancarlo Magalli e Roberta Morise si collegheranno con #OnePeopleOnePlanet per presentare insieme a Marcello Masi e il suo ospite, il cuoco tedesco Heinz Beck, un piatto legato alla Giornata Mondiale della Terra. Inoltre la trasmissione di Rai2 lancerà un karaoke, ogni ora esatta per cinque volte, con le scuole e le Associazioni di tutta Italia che si sono prenotate attraverso internet. Il vincitore sarà nominato “Ambasciatore della Terra”. 
Su Rai1 alle 14.00 l’appuntamento è con Diario di casa: Armando Traverso e Carolina Benvenga con la nutrizionista Elena Cocchiara parlano di educazione alimentare, di come evitare lo spreco di cibo, ma anche di storie e pietanze per chi ama la Terra. A seguire, a La Vita in Diretta Lorella Cuccarini si collega con #OnePeopleOnePlanet per affrontare il tema della tutela dell’ambiente e il concetto di “possesso”. Alle 17.40 è Alberto Matano a collegarsi con #OnePeopleOnePlanet per parlare con Andrea Lucchetta di Sport e Ambiente. Il racconto di questa grande Giornata della Terra torna su Rai3 alle 18.05 con Mario Tozzi, a Geo, nuova incursione nella maratona virtuale  per approfondire le questioni legate al rapporto tra “Umanità e Natura”.

Alle 18.00 su Rai Gulp le giovani generazioni potranno assistere ad una puntata speciale di  #Explorers che racconterà la Giornata della Terra come un’occasione educativa insieme a Francesco Barberini, Alfiere della Repubblica per meriti scientifici e divulgativi e con  alcuni giovani reporter della redazione ambientalista “giornalisti nell’erba”. Su Rai Storia alle 19.10 Il sale della terra, il documentario d’autore dedicato al viaggio del fotografo brasiliano Salgado attraverso i continenti sulle tracce di un'umanità in pieno cambiamento. Alle 21.20 con la trasmissione di servizio Chi l’ha visto? si celebrerà su Rai3 la Giornata guardando le inedite e suggestive immagini della Terra riprese in questo periodo di emergenza. Alla stessa ora su Rai4, il film apocalittico E venne il giorno, diretto da M. Shyamalan, con M. Wahlberg, Z. Deschanel e J. Leguizamo che mette in guardia sui pericoli dell’inquinamento. In seconda serata su Rai1 sarà Porta a Porta, alle 23.50, a chiudere la maratona tv delle celebrazioni con un ampio approfondimento sull'Earth day.

Grande la proposta di RaiPlay per la Giornata della Terra. Oltre alla diretta streaming della maratona globale, Rai Digital lancia infatti dalla homepage della piattaforma Rai il ciclo di documentari della serie “Interdependance”, disponibili già dal 24 marzo. Si tratta di un progetto composto da undici cortometraggi, avviato nel 2018, che esplora in modo creativo la posizione dell'umanità e della natura. Le storie chiave, illustrate da undici cineasti riconosciuti a livello internazionale, riflettono le relazioni intrecciate tra la società umana e l'ambiente naturale, aggravate dal cambiamento climatico a più livelli, suggerendo anche le possibili soluzioni. I cortometraggi sono stati realizzati da registi selezionati per le loro qualità artistiche e il loro impegno nell'affrontare i temi relativi all'ambiente e ai cambiamenti climatici. Si tratta di registi del calibro di Faouzi Bensaïdi (Marocco), Ása Hjörleifsdóttir (Islanda), Salomé Lamas (Portogallo), Bettina Oberli (Svizzera), Shahrbanoo Sadat (Afghanistan), Maha- mat-Saleh Haroun (Chad), Leon Wang (Cina), Nila Madhab Panda (India), Daniela Thomas (Brasile), Silvio Soldini (Italia) e Karin Williams (Nuova Zelanda).  Interdependence è una produzione ART for The World, con il patrocinio delle Nazioni Unite di Ginevra, dell'Organizzazione Meteorologica Mondiale e della Città di Milano, supportata dal sostegno di molte aziende internazionali impegnate sui problemi legati all’ecologia e all’ambiente.

E ancora, Rai Scuola e Rai Cultura saranno in prima linea con i loro due portali web dove saranno resi disponibili i principali programmi d’interesse ambientale e naturalistico mandati in onda sui due canali specializzati a partire dallo speciale “22 aprile - Giornata Mondiale della Terra” e le 16.00 puntate sul clima realizzate in collaborazione con L’Accademia Nazionale dei Lincei. I materiali saranno progressivamente caricati e disponibili su: Rai Cultura Rai Scuola Accademia Nazionale dei Lincei

SKY - Sky celebra la Giornata mondiale della Terra con un palinsesto completamente dedicato alla salvaguardia dell’ambiente. Impegnata già da tempo a raccontare tematiche ambientali e a fare la differenza nella salvaguardia degli oceani, attraverso le sue campagne e la sua programmazione, anche in occasione della 50^ Giornata Mondiale della Terra, propone una straordinaria selezione di documentari, film e programmi pensati per coinvolgere e rendere più consapevoli gli spettatori. Durante la settimana della Terra - dal 20 al 26 aprile – su Sky Arte, Sky Cinema, National Geographic, Discovery Science, laF e i canali per bambini DeA Junior e Cartoon Network saranno trasmessi programmi selezionati per l’occasione, disponibili anche on demand.

SKY ARTE - Tra i titoli in onda su Sky Arte, il docufilm in prima visione tv Antropocene – L’epoca umana (mercoledì 22 aprile, alle 21.15) che mostra qual è l’impatto umano sul nostro pianeta, raccontando quello che sta accadendo dalla metà del XX secolo, in seguito ai profondi e drammatici cambiamenti che hanno portato all’epoca dell’antropocene, ovvero, una fase della scala geologica in cui l’uomo ha portato il pianeta oltre i suoi limiti naturali. Saranno riproposti anche Il sale della Terra (mercoledì 22 aprile alle 23) di Sebastiao Salgado e a seguire Ice on Fire, il documentario prodotto da Leonardo Di Caprio, presentato alla 72^ edizione del Festiva di Cannes, che esplora e si interroga sui cambiamenti climatici, il drammatico e inesorabile scioglimento dei ghiacci e le possibili soluzioni per abbassare la temperatura globale.

SKY CINEMA - Sky Cinema, invece, propone la prima visione del film La Donna Elettrica (mercoledì 22 aprile, alle 21.15 su Sky Cinema Due), pellicola che racconta la storia di Halla, una cinquantenne che nasconde un grande segreto: è l'ecoterrorista a cui il governo e la stampa danno la caccia da mesi per i ripetuti sabotaggi che ha compiuto contro le multinazionali siderurgiche che stanno attentando alla sua splendida terra.

NATIONAL GEOGRAPHIC - 7 ore di live streaming non stop, 17 panel, oltre 30 ospiti e un’orchestra insieme per fare il punto sulla situazione che il Pianeta sta vivendo in questo momento e valutare problemi e soluzioni da qui al 2030. Questo è COSA CI DICE LA TERRA, la maratona in live streaming organizzata da National Geographic per celebrare il 50esimo anniversario dell’Earth Day (Giornata della Terra).

Dalle 15.00 alle 22.00 di mercoledì 22 aprile, sul sito web di National Geographice su quelli dei partner dell’evento (ANSA, GEDI Gruppo Editoriale e Sky TG24) si alterneranno interventi, interviste e momenti di confronto con ospiti del mondo della scienza e della cultura, dell’impegno sociale, dell’industria, dello spettacolo e dello sport che proporranno il loro personale punto di vista sul tema.

A fare da padroni di casa di COSA CI DICE LA TERRA, Marco Cattaneo e Susan Goldberg - direttori, rispettivamente, delle edizioni italiana e internazionale del mensile National Geographic -; insieme ai ricercatori italiani di National Geographic Federico Fanti, Giovanni Chimienti, Martina Capriotti, Martina Panisi e Nicole Schwab (Director for International Relations for National Geographic Society’s Campaign for Nature).

Questi i nomi dal mondo della scienza, della cultura, dell’informazione e dell’impegno sociale come l’astronauta dell’ESA Luca Parmitano; Carlotta Sami, Portavoce UNHCR in Italia; Miguel Benasayag, filosofo e psicanalista; Stefano Bertacchi, biotecnologo e scrittore; Simonetta Cheli, Capo Strategia, Programmi e Coordinamento nella Direzione dei Programmi di Osservazione della Terra dell’Agenzia Spaziale Europea; il geologo e divulgatore scientifico Mario Tozzi; i giornalisti Omar Schillaci e Daniele Moretti; la meteorologa Serena Giacomin; lo scrittore e divulgatore scientifico David Quammen; il divulgatore scientifico e scrittore Massimo Temporelli il documentaristra Francesco Zippel; la filosofa Maura Gancitano.

Tanti anche i volti noti che prenderanno parte alla maratona in streaming, come gli attori Margherita Buy, Carolina Crescentini, Alessandro Gassman e Carlo Verdone, il cantante Piero Pelù, l’ex calciatore e bandiera della Juventus Claudio Marchisio, lo scrittore Erri De Luca, l’alpinista e scrittrice Nives Meroi, il navigatore Giovanni Soldini, gli speaker radiofonici e scrittori Paola Maugeri e Filippo Solibello.

Presente anche il mondo dell’industria con Antonio Cammisecra CEO of Enel Green Power; Paul Dilinger, Head of Global Product Innovation di Levi Strauss & CO; Massimiliano Di Silvestre Presidente e A.D. di BMW Italia e Massimo Monti Amministratore Delegato di Alce Nero, che si confronteranno coordinati da Alberto Mattiacci, docente della Sapienza Università di Roma e della Luiss Business School.

Ad arricchire il palinsesto di Cosa ci dice la Terra anche un breve concerto di apertura offerto dalla World Youth Orchestra (http://www.worldyouthorchestra.it/),ensemble formato da giovani musicisti di tutto il mondo, fondata nel 2011, che eseguirà, tra gli altri, il brano O’ Sole Mio.

La vita della e sulla Terra è a un punto di svolta, e la situazione che stiamo vivendo in questi mesi ci dice ancora una volta che dobbiamo osservare e imparare da ciò che l’ambiente ci sta dicendo e avere la forza di abbracciare il cambiamento, e tanti saranno i temi trattati nel corso della maratona streaming di COSA CI DICE LA TERRA, scienziati e studiosi, firme prestigiose e volti noti schierati dalla parte dell’ambiente si confronteranno su temi quali il cambiamento climatico e le sue conseguenze sul paesaggio e sulla vita umana e animale, l'importanza delle fonti rinnovabili e il loro ruolo sempre più centrale nella produzione di energia, l’economia circolare, la produzione sostenibile, i consumi consapevoli e ridotti, le nuove problematiche sanitarie, i cambiamenti nei comportamenti quotidiani e la gestione dei rifiuti domestici, il rapporto emotivo tra uomo e ambiente.

DISCOVERY SCIENCE - Su Discovery Science, da lunedì 20 a venerdì 24 aprile tutti i giorni dalle 17.30 alle 20.10, verrà proposto il meglio dei titoli dedicati alle tematiche ambientali, tra cui Come funziona la Terra, Disastri moderni, Cose di questo mondo.

LAF - È possibile immaginare, anche in questi giorni, un futuro alternativo per il Pianeta Terra più equo e sostenibile, assieme ad una narrazione sul tempo che verrà basata non sui problemi ma sulle soluzioni, su realtà concrete e non utopiche? Lo dimostra il pluripremiato regista australiano Damon Gameau che ha firmato “2040 – Salviamo il Pianeta!”, doc d’autorein onda in prima tv assoluta su laF (Sky 135) mercoledì 22 aprile, alle ore 21.10, in occasione della Giornata della Terra.

“‘2040’ è una lettera a mia figlia di 4 anni che le mostra un futuro alternativo al destino e alla versione malinconica che ci vengono attualmente presentati. Non è la lettera di un genitore che ripone speranze, forse vane, nel futuro. Tutto ciò che le mostro e che potrebbe condurre il nostro pianeta a un 2040 migliore, infatti, esiste già. Questo film non è una fantasia utopistica, è un esercizio, è quello che io chiamo ‘sogno fondato sulla realtà”. Così lo stesso Gameau introduce il documentario presentato inanteprima al Festival di Berlino 2019eche in Australia ha registrato tra i più grandi incassi di sempre nel suo genere.

Certo che il nostro futuro nel 2040 potrebbe essere equo, positivo e sostenibile se semplicemente decidessimo di adottare le soluzioni e le tecnologie già disponibili oggi il regista Gameau, già acclamato per il suo precedente “Zucchero! That Sugar Film”, intraprende un viaggio attorno al mondo incontrando esperti e innovatori in diversi settori, come agricoltura, acquacoltura, sostenibilità, logistica, educazione, alimentazione, che ogni giorno si impegnano concretamente nella lotta ai cambiamenti climatici. “Quello che è iniziato come un film sulla possibile inversione di marcia del riscaldamento globale e sulla riduzione delle emissioni è diventato rapidamente la storia di come rafforzare le comunità, migliorare la qualità dei prodotti alimentari e del suolo, ripristinare gli habitat e gli ecosistemi. Facendo queste cose, noi saremo in grado di guarire naturalmente l'ambiente che ci circonda”. Accanto a questi esperti, Damon ha incontrato anche quasi 100 bambini da diverse parti della Terra, fra i 6 e gli 11 anni, per capire i loro desideri e speranze e per andare oltre la propria visione del futuro.

Strutturato come una “lettera visiva” alla figlia Velvet, questo documentario di Damon fonde filmati nel classico stile documentaristico con sequenze drama ed effetti grafici di impatto per mostrarci, anche con tono leggero e umoristico, una visione positiva di come potrebbe essere la vita di tutti noi tra 20 anni, in contrapposizione a una narrazione pessimista che doppiamo superare per agire sul nostro presente: “Le immagini di distruzione e sofferenza che riempiono i notiziari e gli articoli di giornale sono il racconto che stiamo mostrando ai nostri figli e, purtroppo, non ci rendiamo conto che tutto ciò spesso ci travolge e ci paralizza nell’agire. Io credo sia arrivato il momento di raccontare una nuova storia, una storia che si focalizzi sulle soluzioni e non sui problemi”, conclude Gameau, apparso anche nella serie australiana “Love My Way”, nel film “The Tracker” e nella celebre serie statunitense “How I Met Your Mother”.

L’appuntamento con “2040 – Salviamo il Pianeta!” è per mercoledì 22 aprile 2020 alle ore 21.10, in prima tv assoluta su laF (Sky 135) e disponibile anche on demand e su Sky Go. 2040 – Salviamo il Pianeta! - di Damon Gameau. Australia, 2019. 92’, prodotto da GoodThing Productions: Nick Batzias, Anna Kaplan, Virginia Whitwell, Damn Gameau; produttori esecutivi Ian Darling, Malinda Wink, Mark Monroe, Paul Wiegard, Will Gammon, Justin Baird. Distribuito da DNC Entertainment Factory.

Esperti intervistati: Neel Tamhane, specialista in energie rinnovabili di Solshare in Bangladesh; Tony Seba, autore di “Clean Distribution of Energy and Transportation” e fondatore di “Rethink X”; Dott.ssa Kate Raworth, economista alla Oxford University e autrice di “Doughnut Economics”; Prof.ssa Genevieve Bell, antropologa all’ Australian National University; Eric Toensmeier, autore di “The Carbon Farming Solution” e ricercatore sr. del “progetto Drawdown”; Paul Hawken, ambientalista e fondatore del “progetto Drawdown”: Helena Norberg-Hodge, autrice di “the Econonics of Happiness”; Dott. Brian von Herzen, direttore generale di “The Climate Foundation”.

CARTOON NETWORK - Tanti gli appuntamenti green anche per i più piccoli. Da lunedì 20 aprile ogni giorno alle 8.15, 13.40 e alle 20, Cartoon Network propone le clip realizzate da Simone Albrigi, il talentuoso fumettista italiano in arte Sio, famoso per il suo canale YouTube Scottecs, con il progetto Ciaotoon Network- Inquinamento, ciao ciao! Su DeA Junior dal 20 al 26 aprile alle 15.10 ci sarà una programmazione dedicata con Viva la natura! che sensibilizza i più piccoli sul tema della salvaguardia della natura.

SKY ON DEMAND - Tutti i titoli sono disponibili anche on demand su Sky, insieme ad altri film a tema come il celebre Erin Brockovich - Forte come la verità, interpretata dall’attrice Premio Oscar® Julia Roberts, che sfida una multinazionale per risarcire una comunità contaminata da acque radioattive; Local Hero, in cui un intermediario di una raffineria decide di mettersi contro la propria azienda e ancora Qualcosa di straordinario, la vera storia di un reporter e una volontaria di Greenpeace che si mobilitano per salvare tre balene intrappolate nei ghiacci.

SKYTG24 - Anche Sky TG24 celebrerà la Giornata mondiale della Terra: in particolare, in questo momento di emergenza mondiale, approfondirà durante tutto il giorno il rapporto tra l’ambiente e la pandemia: dagli ingenti investimenti del Green New Deal, frenati dalla diffusione del virus, a come il coronavirus modifica e modificherà i nostri stili di vita e il nostro rapporto con la Terra.

FOCUS - “Focus”, la rete tematica Mediaset al 35 del telecomando, dedicata alla divulgazione e diretta da Marco Costa, propone una giornata-evento intitolata al Pianeta Terra, in onda con una non stop al via dalle ore 7.00 di mercoledì 22 aprile. La celebrazione dell’impareggiabile bellezza e della grande biodiversità che caratterizzano il Pianeta - che risponde al desiderio dell’editore di offrire al telespettatore una programmazione ricca e di qualità -, ne ricorda anche la fragilità e che è l’intera umanità a doversene prendere cura.

Il «50° Earth Day» è quindi l’occasione per proporre film documentaristici dedicati alla natura (tra cui, “Genesi”, “Il popolo migratore” e “Cuccioli, lotta per la vita”), mini-maratone di titoli BBC (come le “Le grandi migrazioni della natura” e “Planet Earth”) e National Geographic (con le più belle puntate di “One Strange Rock”).

Dopo un preserale dedicato alla storia delle esplorazioni polari e della conquista delle più alte vette della Terra, alle 21.15 la serata è aperta da “L’essenza dell’acqua”, che fa il punto sulla condizione della nostra risorsa più preziosa. Ricopre il 70% della superficie della Terra, ha caratteristiche rare e pur essendo studiata a fondo pone ancora tanti quesiti. Tra questi, una domanda cruciale: perché c'è acqua sulla Terra?

BOING E CARTOONITO - In occasione della Giornata della Terra  - che quest’anno celebra il suo 50° anniversarioBoing (canale 40 del DTT) e Cartoonito (canale 46 del DTT), i canali kids nati dalla joint-venture tra RTI Mediaset e Turner (gruppo WarnerMedia), lanciano la campagna SALVA IL PIANETA. DIVENTA UN EROE. L’iniziativa è sostenuta dal  WWF, la più grande organizzazione mondiale per la conservazione di natura, habitat e specie in pericolo, che riconosce nel progetto la qualità del messaggio veicolato e il forte impatto comunicativo che questo potrà avere nei confronti del target kids.

Il 22 aprile, a partire dalle 8.00, debutteranno su entrambi i canali dieci clip musicali in animazione – prodotte da Boing e Cartoonito - con lo scopo di sensibilizzare gli spettatori sul tema dell’ambiente. I videoclip andranno in onda a rotazione per tutta la giornata e verranno trasmessi sui canali sino a giugno.

Ogni clip, realizzata sotto forma di canzone ispirata ai generi musicali dell’ hip-hop e della trap, affronta un argomento legato alle problematiche che affliggono la Terra, come lo smog, lo spreco energetico e idrico, il surriscaldamento, i rifiuti, il disboscamento, il consumismo e l’inquinamento. L’obiettivo è quello di coinvolgere i giovani spettatori, responsabilizzandoli e dando loro empowerment attraverso consigli e pratiche concrete da poter attuare quotidianamente. Ognuno, infatti, può essere un eroe perché ogni singola azione, seppur piccola, conta e può cambiare il futuro del nostro Pianeta.

Attraverso una grafica accattivante e un linguaggio positivo e ottimista – in puro stile Boing e Cartoonito - le clip veicoleranno il messaggio ecologista rendendo il cambiamento qualcosa di tangibile e realizzabile: usare i mezzi pubblici invece delle macchine, spegnere sempre la luce, non usare i termosifoni inutilmente, non sprecare acqua chiudendo sempre il rubinetto quando non strettamente necessario, e ancora non gettare rifiuti sulla spiaggia come in città, evitare di usare la carta in modo eccessivo, rispettare gli animali e riciclare ciò che non si usa più... sono solo alcuni dei semplici gesti che tutti possono compiere, diventando nel proprio piccolo, un eroe.

Le clip saranno disponibili anche sulla Boing App e Cartoonito App, le applicazioni gratuite che permettono di vedere i canali lineari ed accedere, in assoluta sicurezza,  a giochi, contenuti speciali e episodi on demand. Entrambe le app, nel pieno rispetto della privacy dei suoi utenti, non richiedono alcuna registrazione, né profilazione dei dati.

Alla campagna è legata, inoltre, una call to action che invita gli spettatori ad inviare un proprio disegno o messaggio sulla tematica ambientale e sulla salvaguardia del Pianeta. Boing e Cartoonito si fanno così promotori e veicolo di comunicazione del pensiero dei ragazzi, luoghi dove poter esprimersi e farsi sentire.

Nella pagina dedicata, disponile su Boingtv.it e Cartoonito.it, è possibile trovare tutti i dettagli sull’iniziativa e la modalità di partecipazione.

A rendere ancora più speciale questa giornata, da non perdere l’anteprima assoluta – a reti unificate - della nuovissima serie METEOHEROES.

Su Boing e Cartoonito, alle 19.40, andranno infatti in onda le prime puntate della serie animata italiana - una coproduzione Mondo TV e Meteo Expert – che affronta attraverso le storie di sei bambini dotati di incredibili superpoteri, la tematica del cambiamento climatico e l’importanza del rispetto della natura.

Il giorno del loro decimo compleanno Pluvia, Nubes, Fulmen, Nix, Ventum e Thermo scoprono di avere poteri speciali. Possono infatti scatenare gli agenti atmosferici: far cadere la pioggia e la neve, scagliare fulmini e far risuonare tuoni, scatenare il vento, scaldare la terra e sciogliere i ghiacci. Presto il team si ritrova in un’avveniristica centrale dove l’intelligenza artificiale Tempus, guidata da scienziati e metereologi del CEM – Centro Esperti Meteo – li addestrerà a controllare i loro poteri trasformando il gruppo nei MeteoHeroes. Il CEM è una struttura internazionale diretta dalla scienziata Margherita Rita, nome che rende omaggio a due grandissime donne scienziate: Margherita Hack e Rita Levi Montalcini. Un messaggio importante veicolato in maniera divertente e coinvolgente, attraverso una serie comedy che permetterà ai bambini di imparare tante nuove nozioni sul mondo dell’ecologia, comprendendo quanto sia importante fare attivamente la propria parte.

La sigla dello show sarà cantata dall’amatissimo Francesco Facchinetti.

Ma le sorprese non finiscono qui. Su Cartoonito, a seguire, andrà in onda anche una selezione di episodi tratti da C’ERA UNA VOLTA...LA TERRA, spin-off della celebre e amatissima serie SIAMO FATTI COSÌ, che racconta ai bambini i problemi che affliggono il nostro Pianeta e ricorda  a tutti, anche ai più piccoli, che rispettare la Terra è compito di ognuno.

Una programmazione che, senza dimenticare la leggerezza e il divertimento, rende gli spettatori protagonisti di una battaglia vitale, da combattere insieme: proteggere, migliorare e salvare il Pianeta garantendo a tutti un futuro più sostenibile. Nessuno è troppo piccolo per salvare il mondo, tutti possono essere degli eroi.

Ultimi Video

  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020
  • Sky Wifi, la visione del futuro

    Sky Wifi, la visione del futuro

    Solo chi ha sempre creduto nell’innovazione e nella creatività è in grado di immaginare il futuro.  E solo chi è in grado di immaginarlo può trasformare quella v...
    S
    Sky
      giovedì, 18 giugno 2020
  • ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    La sfida Cina – Stati Uniti, il ruolo dell’Europa, il nuovo ruolo delle città intelligenti e le opportunità nei settori del turismo, della cultura, dei trasporti e dell&rsquo...
    S
    Satellite
      mercoledì, 20 maggio 2020

Palinsesti TV