Digital-News.it Logo

Volley femminile, su Dahlia la Serie A1? Gli sponsor non ci stanno

News inserita da:

Fonte: La Prealpina

S
Sport
Lega, società, sponsor ed emittenti: il gran ballo dei diritti tv del campionato di volley femminile 2010/11 s'è appena iniziato. E' bastato alzare un po' il coperchio su quello che pareva essere un accordo fatto passare un po' in sordina, quello in dirittura d'arrivo con Dahlia Tv, per far sì che la questione sollevasse dubbi e ripensamenti. Giusto così, in fondo, perché liquidare in poche battute una situazione d'importanza vitale per la pallavolo e il suo movimento come quella della visibilità televisiva, anche a fronte dell'unanimità di una assemblea, è sostanzialmente sbagliato.
 
Se già i numeri dell'audience di Sky erano preoccupanti - ma ammorbiditi dalla qualità del servizio e dalla notorietà della piattaforma satellitare - il futuro disegnato su Dahlia, tv emergente ma della quale non si possono conoscere le potenzialità di produzione nella pallavolo e che non può ovviamente vantare numeri importanti quanto ad abbonati, è apparso ai più piuttosto torvo.
 
E lo "stop" alla Lega è arrivato soprattutto dagli sponsor: chiarissime, su queste colonne, le parole di Francesco Finto (Yamamay) e Flavio Radice (PietroCarnaghi) i quali, però, non si sono limitati alle dichiarazioni ma hanno dato corso a una vera a propria verifica e a contatti con altri imprenditori impegnati nel volley. Da qui la richiesta di convocazione di una nuova assemblea della Lega femminile (già calendariata per martedì) in cui tornare a discutere del caso e della scelta sulla cessione dei diritti tv.
 
Ma di che cosa discuteranno i rappresentanti delle società riconvocati dal presidente Fabris? Lo stato attuale vede la Lega impegnata a definire il contratto con Dahlia Tv, unica piattaforma ad aver presentato un'offerta per i diritti del campionato. Ma la consapevolezza che gli sponsor - ovvero chi mette "il grano" nel volley - hanno palesato senza mezzi termini grandi perplessità ha
"costretto" quanto meno a una riflessione. Anche perché ci sono voci di una "aperturina" della Rai: tutta da verificare nella consistenza e nei particolari, ma l'eventualità, di una nuova proposta permetterebbe di sparigliare le carte e di tornare a parlare della questione, data forse troppo presto per chiusa al momento dell'alzata di mano in Lega a favore di Dahlia.
 
E Sky? La piattaforma di Murdoch, alle prese con un riassetto interno, è rimasta apparentemente a guardare, ma non sono mancati i contatti con quegli imprenditori che si sono così chiaramente esposti a favore di un rinnovo del contratto con la piattaforma satellitare. Un'apertura così altolocata e forte ha ringalluzzito gli uomini di Sky e - anche se la situazione in sostanza non s'è sbloccata e l'offerta non c'è stata - è arrivata sottotraccia la notizia di una possibile apertura di una trattativa tra qualche tempo. Quando? Il campionato s'inizierà il 28 novembre: se Sky si metterà in moto appena dopo le vacanze, lo spazio forse c'è.
 
Come c'è pure, però, la possibilità che lo stand-by da parte della Lega indispettisca Dahlia, inducendola a rinunciare: il rischio di restare con un pugno di mosche in mano è concreto.
 
Che fare, dunque? Spazio all'assemblea e ai contributi delle società che, alla luce degli interventi degli sponsor (i quali, come detto, si sono sentiti tra loro), dovranno ridiscutere della questione. Sui diritti tv dev'essere ancora scritta l'ultima parola.
 
Andrea Anzani
per "La Prealpina"
(22/07/10)

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨

  • Mentana spiega le dimissioni: ''Non lavoro dove mi hanno denunciato''

    Il direttore del Tgla7 Enrico Mentana spiega perché ha dato le dimissioni: non posso lavorare con gente che mi denuncia. Dopo aver letto il comunicato in cui l'assemblea dei giornalisti gli chiede di restare, aggiunge: "Vedremo cosa succederà nelle prossime ore: o ci sarà chiarimento che possa dissipare il terreno o non avrò ragione per restare qui"
    T
    Televisione
      mercoledì, 14 dicembre 2011
  • E Piu' Bello Tornare A Casa con Sky - Spot Shorts

    Al via la nuova campagna di brand di Sky Italia, un vero e proprio viaggio nell’universo di contenuti e tecnologie che trasformano la casa in un luogo dove vivere al meglio il proprio tempo. Per la prima volta, questa campagna racconta al grande pubblico l’intero mondo Sky in tutte le sue sfaccettature, dall’ampia offerta TV di qualità alle sue piccole e grandi innovazioni tecnologiche. Un mondo che, anno dopo anno, si è arricchito sempre di più e ha cambiato le abitudini di milioni di italiani,
    S
    Sky
      giovedì, 01 giugno 2023
  • Frequenze, ministro Passera: ''L'asta si farà entro la fine della legislatura''

    Il ministro per lo Sviluppo economico Corrado Passera conta che la gara per la cessione delle frequenze televisive rese libere dal passaggio dall'analogico al digitale possa tenersi entro la fine delle legislatura. "Ci conto", ha detto il ministro ospite della trasmissione Agorà di Rai3. "Entro l'anno l'Agenzia di garanzia per le comunicazioni si è presa l'impegno di mandare questa cosa [il regolamento per l'asta] in Europa. Appena l'Europa ce la conferma parte la gara". L'A...
    D
    Digitale Terrestre
      giovedì, 06 dicembre 2012