Numerazione LCN, Comitato Radio Tv Locali soddisfatto della sentenza del Tar

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com. stampa)

D
Digitale Terrestre
  lunedì, 01 agosto 2011
 18:00

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa del C.R.T.L. - Comitato Radio Tv Locali - in merito alla sentenza del Tar del Lazio che ha annullato la delibera Agcom sulla numerazione LCN. Ulteriori informazioni sono disponibili qui.


Piena soddisfazione del Comitato Radio Tv Locali, per l'annullamento della delibera 366/10/Cons dell'ordinamento automatico dei canali della tv digitale terrestre ad opera del TAR Lazio con sentenza depositata il 29 luglio 2011.

La delibera era ingiusta e bene ha fatto il Tar Lazio ad accogliere il nostro ricorso. Prendere come parametro le graduatorie Corecom (già bocciate anche dall'Antitrust) è stata una sciagurata decisione. E' ovvio che decidere che il riferimento siano graduatorie che premiano sostanzialmente chi ha più dipendenti e giornalisti, non c'entra per nulla con le abitudini e preferenze degli utenti, unico criterio sancito nel Testo Unico dei Servizi di Media Audiovisivi per regolamentare la numerazione del telecomando.

In tutti i modi glielo abbiamo ribadito, ma l'Autorità Garante delle Comunicazioni, non ha sentito ragioni, affermando che era l'unico parametro "certo" a cui si poteva far riferimento.

Guarda caso però, la delibera andava ad agevolare solo 10 Tv locali per regione, relegando le rimanenti addirittura a oltre la numerazione 70 del telecomando. Ma la (ex) delibera 366/10/Cons era pienamente in linea con la strategia del governo di affossare le più piccole tv locali, come si è poi palesato con la legge che intende espropriarle delle frequenze per cederle alla telefonia mobile. Strategia avallata , più o meno palesemente, anche da altre associazioni di emittenti, che hanno nel loro direttivo Tv Locali in cima alle graduatorie Corecom, oppure addirittura la stessa Mediaset (!)

Sinchè i vertici dell'Agcom continueranno ad essere nominati dall'esecutivo, non potrà dichiararsi autorità indipendente; e sinché il Presidente dell'esecutivo è proprietario del primo player privato nelle comunicazioni di massa, è lecito porsi dei dubbi sull'imparzialità di certe delibere che sembrano sempre agevolare i soliti noti.

Ultimi Video

Palinsesti TV