Digital-News.it Logo

Numerazione LCN, il Ministero per lo Sviluppo Economico pubblica i bandi

News inserita da:

Fonte: Italia Oggi

D
Digitale Terrestre
Il ministero per lo sviluppo economico ha pubblicato il bando per la richiesta della numerazione sul digitale terrestre, ossia la posizione sul telecomando dei canali televisivi (LCN).
 
O meglio, i due bandi: la prima tranche di domande dovrà essere presentata entro il 20 settembre dalle emittenti che operano nelle aree ancora da digitalizzare: Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e l'intero Piemonte. La seconda tranche, e quindi il secondo bando, riguarda invece le regioni già passate al digitale, ossia Sardegna, Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige, Lazio (esclusa la provincia di Viterbo) e Campania. Gli operatori televisivi di queste ultime aree potranno presentare le richieste al ministero dal 21 settembre all'8 ottobre.
 
Precedenza quindi alle aree che vedranno lo switch dall'autunno in poi. Prima fra tutte la Lombardia esclusa la provincia di Mantova, il Piemonte Orientale e le province di Parma e Piacenza. Non poteva essere che così: la delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni prevedeva che il bando dovesse essere emanato dal ministero almeno 60 giorni prima dello switch off e la numerazione dell'Lcn assegnata a ciascun richiedente almeno 15 giorni prima. In Lombardia la data, dopo il rinvio, è stata fissata per il 25 ottobre con uno switch off per gradi che durerà fino al 26 novembre, quindi gli operatori dovranno avere l'attribuzione entro il 10 ottobre.
 
I criteri sono quelli stabiliti dalla delibera dell'Agcom (366/10/ CONS). Per le nazionali in chiaro saranno valutati la data d'avviamento e i dati di ascolto (che peseranno per il 50%) con un particolare riguardo per chi ha avuto accesso al 40% della capacità trasmissiva degli operatori maggiori.
 
Fatta la graduatoria, la numerazione sarà assegnata all'interno dei gruppi di canali dedicati ai diversi generi: generalisti, semi-generalisti, bambini e ragazzi, informazione, cultura, sport, musica, televendite. Le locali, invece, otterranno la numerazione sulla base delle classifiche redatte dai Corecom regionali per l'assegnazione dei contributi. Per due tv locali di una stessa regione, che però operano su province diverse, c'è poi la possibilità di presentare una richiesta congiunta per una stessa numerazione, mettendo insieme i rispettivi punteggi ottenuti dai Corecom.
 
Andrea Secchi
per "Italia Oggi"

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨