Rai 3, nuove avventure per gli uomini del commissariato ''SpaccaNapoli''

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  venerdì, 14 gennaio 2011
 00:00
Nuovi casi da risolvere, nuove indagini da seguire, pericolosi criminali da fermare e assicurare alla giustizia. Tornano, con le loro spericolate operazioni contro la criminalità, i poliziotti e i falchi del commissariato Spaccanapoli. Nove appuntamenti, in prima serata su Rai3, il venerdì dal 14 gennaio.

LA PRESENTAZIONE

Rai 3, nuove avventure per gli uomini del commissariato ''SpaccaNapoli''Il crimine non si ferma, anzi, si evolve. Le strade e i quartieri di Napoli sono sempre sotto assedio, teatro di piccole e grandi attività illegali. Ma oltre ai pericoli ormai ben noti agli uomini del commissariato Spaccanapoli, in città, negli ultimi tempi, è approdato un nuovo devastante nemico: il narcotraffico.  Non si tratta più solo di piccoli spacciatori, di “ragionevoli” quantitativi di droga, di criminali “nostrani” e dei loro, seppur cruenti ma conosciuti, meccanismi organizzativi.  Quello sbarcato in città è un vero e proprio “Male” che con una virulenza senza eguali minaccia di propagarsi a macchia d’olio in una società civile già messa a dura prova dalla malavita locale.

In gioco ci sono soldi, tanti soldi e soprattutto potere, quello sotterraneo che non si vede ma si fa sentire, quello che scorre parallelo agli organi dello Stato, quello che segue logiche opposte al bene comune, quello che inghiotte chiunque lo intralci. Il pericolo arriva direttamente dalla Colombia, terra di produzione e smercio di grandi quantitativi di cocaina, dove, gli uomini di un potente cartello, ansiosi di trovare nuove vie di fuga per la “merce”, entrano in contatto con un imprenditore privo di scrupoli dell’area portuale di Napoli.  Si comincia a preparare il terreno per far arrivare e transitare, in territorio italiano, ingenti quantitativi di droga.

L’obiettivo è tanto ambizioso quanto pericoloso: creare un canale di rifornimento a copertura dell’ intero  mercato europeo degli stupefacenti. Comincia così a configurarsi una complessa ragnatela di canali e di rapporti che piano piano cominciano a coinvolgere non solo il mondo del malaffare ma anche una serie di attività lecite. E’ il “Male” che si propaga, si insinua nelle attività sane, le fagocita e le utilizza come copertura. Insomma, un piano diabolico dai risvolti disastrosi e inquietanti. Ma il quartiere e la città non saranno facile terra di conquista, almeno fino a che ci saranno i poliziotti e i falchi del commissariato Spaccanapoli. Un pugno di uomini e donne con la schiena dritta, un gruppo eterogeneo ma indissolubilmente unito dalla condivisione di gradi ideali e valori umani, che ogni giorno per strada, nelle difficoltà quotidiane e a contatto con ogni tipo di reato e crimine, compie il proprio dovere di “poliziotto” con dignità e fierezza.

La Nuova Squadra Spaccanapoli, una serie ideata da Claudio Corbucci, prodotta da Rai Fiction,  realizzata da FremantleMedia Italia e Direzione di Produzione tv Rai Centro di Produzione di Napoli. Nel cast Rolando Ravello, Irene Ferri, Antonio Milo, Federico Tocci, Teresa Saponangelo, Elaine Bonsangue, Ciro Esposito, Gabriele Mainetti, Flavio Montrucchio, Carmine Recano, Corrado Fortuna, Antonio Gerardi, Luis Molteni, Francesco Siciliano, Michele Maganza e Marco Giallini. Con Ambra Angiolini nel ruolo di Ludovica Belforte, Tony Sperandeo nella veste di Salvatore Sciacca  e la partecipazione di Francesco Pannofino nei panni del vicequestore Guido Lamberti. Nove appuntamenti, in onda in prima serata su Rai3, il venerdì dal 14 gennaio.

Rai 3, nuove avventure per gli uomini del commissariato ''SpaccaNapoli''

I PROTAGONISTI

Vicequestore ANDREA LOPEZ (Marco Giallini)
Andrea Lopez è il vicequestore del commissariato Spaccanapoli. E’ un poliziotto tutto d’un pezzo, fermo, determinato e infaticabile. Il suo approccio al crimine è rigoroso: pugno duro e niente compromessi con i criminali. La sua determinazione ha causato più volte, nel corso della carriera, scontri con la burocrazia e con “i poteri forti”. È capace di comprendere gli altri con una sola occhiata, una dote che unita a una profonda determinazione lo rende un bravo poliziotto e un vero leader capace di motivare e rendere unita la squadra nella lotta al crimine. Nella scorsa serie, Lopez è riuscito con la sua squadra ad arrestare il Cafone, il boss di Spaccanapoli, ma ha lasciato un conto in sospeso col suo nemico storico, Gerardo Facchini, uomo dei servizi segreti alleato con il Cafone. Un conto che vuole a tutti i costi saldare. Ci riuscirà?

Ispettore Superiore SERGIO VITALE (Rolando Ravello)
L’ispettore Sergio Vitale è il capo della squadra dei Falchi. Poliziotto esperto ed energico, è un profondo conoscitore del territorio e delle sue leggi. La separazione da sua moglie è avvenuta in un momento molto difficile per lui: il disgregamento della sua vecchia squadra di falchi, l’ossessione per l’arresto dell’assassino del collega Lenzi e l’indagine sul mandante, il Cafone, che ha portato gradualmente alla ricostruzione di un nuovo gruppo affiatato. Ora che si è liberato dai suoi fantasmi, che ha chiuso con il passato e che ha fatto giustizia, Vitale ha finalmente modo di cercare, o almeno provarci, un momento di serenità e di equilibrio personali. Ma la sua tranquillità è destinata presto a finire: Vitale entra nel mirino di Gilberto Marcos Castillo, signore della droga colombiano, che vuole vendetta per l’uccisione del fratello da parte del nostro ispettore.

Ispettore BIANCA SAVARESE (Irene Ferri)
Quest’anno Bianca deve affrontare una dura odissea personale, che a volte le renderà difficile conciliare lavoro e vita privata. L’amore per Lopez le ha fatto confessare che Giulio non è suo figlio. E adesso deve affrontarne le conseguenze. Stefano Pardi, infatti, il padre naturale di Giulio, ex-spacciatore che non se ne è mai voluto occupare, torna e pretende di riavere indietro suo figlio. Con l’appoggio dei colleghi e della sua famiglia, Bianca dovrà affrontare un lungo calvario, troverà un sostegno inaspettato nel nuovo falco Matteo Costa.

Ispettore MATTEO COSTA (Flavio Montrucchio)
Matteo Costa è un vecchio amico di Vitale ed entra a far parte della squadra dei falchi. È il bello che uno non può fare a meno di notare quando passa per strada. È simpatico, esuberante, affascinante. E questo fa impazzire le donne, che lui consuma come caramelle. Peccato che sembra non riuscire a conquistare l’unica che davvero vuole… Questa donna è la nostra Bianca. Matteo perde la testa per lei non appena la vede. Un autentico colpo di fulmine. Matteo ha un cervello sopraffino. Dotato di un quoziente intellettivo al di sopra della media, ha una sorprendente memoria fotografica che gli consente di ricordare con assoluta e maniacale precisione praticamente tutto ciò che vede. Il suo talento si rivelerà utile in molte delle indagini in cui sarà coinvolto. Soprattutto nella caccia ai colombiani. La droga, ovvero il grande nemico che i nostri devono combattere in questa serie, è anche il nemico storico di Matteo. Sua madre infatti è morta di overdose quando lui era un bambino.

Agente VICKY DE ROSA (Elaine Bonsangue)
Vicky De Rosa è cresciuta e si è liberata per sempre dalla pesante eredità del padre, poliziotto corrotto. Ora che finalmente ha conquistato la stima e la fiducia dei colleghi, Vicky ha di nuovo lo spazio per un altro sentimento. Peccato che si indirizzi su quella che all’inizio sembra essere la persona sbagliata: Gabriele Coppola, fratello di Federico, che esce dal carcere e sembra riprendere una brutta strada. Vicky però crede in lui e nel suo desiderio di mettere la testa a posto, e alla fine, nonostante lo scetticismo degli altri, Federico in primis, avrà ragione lei.

Commissario LORENZO CICCONE (Antonio Milo)
Quarantenne, napoletano, Ciccone ormai vive con Sonia. Dopo averla aspettata per anni, finalmente gli viene data l’opportunità di prendere il comando del commissariato Spaccanapoli. Solo che alla prova dei fatti, Ciccone si rende conto che per il comando non ha la stoffa. Con grande senso di responsabilità, decide di rinunciare all’incarico, trovando una serenità che lo renderà invece un ottimo investigatore.

Sovrintendente ALESSIA MARCIANO (Teresa Saponangelo)
Agente delle volanti, in coppia fissa con Federico Coppola, Alessia Marciano è una poliziotta esperta, pratica e determinata. Fidanzata con Battiston, ha finalmente trovato la serenità familiare. È sul lavoro che invece deve affrontare quest’anno il suo momento di crisi. Dopo aver scampato alla morte per un soffio durante una sparatoria, decide che il lavoro su strada non fa per lei mettendo in crisi la coppia ormai storica con Federico.

Agente FEDERICO COPPOLA (Ciro Esposito)
La grande forza interiore, il profondo senso di giustizia e l’intimo desiderio di dare il buon esempio agli altri sono le caratteristiche principali dell’agente Coppola. Fatta la pace con il fratello, Federico ha voglia di fare carriera, ma la Marciano gli rende le cose difficili, spingendolo per un periodo a cambiare compagno di volante. Le preoccupazioni maggiori però gli vengono come sempre dalla famiglia: l’armonia con Gabriele si rompe quando il fratello sembra fare marcia indietro sulla sua decisione di redimersi, entrando a far parte del clan del nuovo boss del quartiere. Il conflitto si ricompone quando Federico viene a sapere delle sue vere intenzioni, e i due fratelli per una volta potranno ‘giocare’ dalla stessa parte.

Sovrintendente SALVATORE SCIACCA (Tony Sperandeo)
Sciacca è sempre il solito Sciacca: esperto, deciso, dedito al suo lavoro, anche un po’ filosofo. Ma a un certo punto qualcosa cambia nella sua vita: durante un’operazione di polizia la sua mano trema e il colpo che Sciacca spara uccide un uomo. L’indagine interna non ha conseguenze, ma Sciacca scopre di avere una malattia che potrebbe impedirgli di continuare a fare il poliziotto.

Ispettore WALTER BATTISTON (Federico Tocci)
Il buon Battiston sembra rinato a nuova vita. Pimpante, innamorato, motivato, si è trasferito a casa Marciano. C’è Alessia nella sua vita e c’è anche Giuliano, che lui amava già quando gli faceva da babysitter. Ma Walter è destinato a diventare anche capo del commissariato Spaccanapoli. Tutti hanno stima in lui e gli riconoscono le qualità, anche solo potenziali, di essere un buon capo… Perfino Vitale, per quanto non faccia i salti di gioia, pensa che in fondo il collega un po’ se la meriti, questa opportunità. La cosa, però, non va giù a Greco: il nuovo dirigente osteggia fin dal primo momento questo incarico ad-interim. E lo mette sotto pressione fin dal primo giorno. L’idea di Greco è chiara: Battiston resterà su quella poltrona solo il tempo necessario perché lui trovi un sostituto. Riuscirà Battiston a conquistare anche la sua fiducia dimostrando nei fatti di essere davvero adatto a questo ruolo?

Vicequestore GUIDO LAMBERTI (Francesco Pannofino)
Funzionario della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, Guido Lamberti si imbatte negli uomini dello Spaccanapoli quando l’indagine internazionale sul traffico di cocaina, che lui segue da tre anni, va ad incrociarsi con quella dei nostri su Malinconico e i suoi affari con i colombiani.
Lamberti è spiccio, concreto, e mantiene un profilo basso: quello che gli interessa è mettere le mani su Gilberto Marcos Castillo, reggente del cartello colombiano, non certo fare sfoggio del suo grado e della sua competenza, che pure sono evidenti, e con i quali non fatica a conquistarsi il rispetto. Non subito, però. Lamberti infatti piomba allo Spaccanapoli con l’intenzione di acquisire il materiale raccolto da un piccolo commissariato di quartiere, e proseguire l’indagine per conto suo. Ma ha sottovalutato i poliziotti di quel commissariato: la loro determinazione, il loro coraggio, le loro capacità. E anche l’asso nella manica che usano per costringerlo a condividere l’indagine: un infiltrato nel clan Malinconico. Lamberti accetta suo malgrado di collaborare, mentre si pone subito un problema di leadership tra lui e Battiston…

Medico legale GIACOMO SANTINI (Luis Molteni)
Il nuovo anatomopatologo di riferimento del commissariato Spaccanapoli è un uomo con un’esperienza di lunga data, che però non ostenta, e che soprattutto non lo ha portato, come la maggioranza dei suoi colleghi, a costruirsi una corazza di sarcasmo e cinismo. Santini è ancora in grado di commuoversi, indignarsi, provare empatia e dolore per le vittime che gli passano sotto i ferri. Sempre con la stessa efficienza non ostentata, con i toni pacati che lo caratterizzano e perfino con un sorriso gentile, anche se a volte velato di malinconia.

Agente CLAUDIO PERSICO (Michele Maganza)
Persico è un poliziotto di fresca nomina, inesperto ma volenteroso. A metà anno arriva al commissariato Spaccanapoli per entrare in coppia di volante con Federico Coppola, beccandosi le continue frecciate della Marciano, insoddisfatta della situazione. Anche Persico dovrà affrontare la sua crisi quando si sentirà responsabile di una pallottola che colpisce Federico. Ma anche lui saprà trovare il suo posto tra i poliziotti dello Spaccanapoli.

Dirigente ANGELO GRECO (Francesco Siciliano)
Il nuovo questore vicario è un uomo preparato e fermo. A volte un po’ pedante, rigido, mai disposto a concedere tanto così più del dovuto. Mai disposto a rischiare, eppure sempre pronto a pretendere risultati. Ma sotto la corazza del burocrate, Greco è anche un poliziotto competente, e nonostante i continui conflitti con gli uomini dello Spaccanapoli alla fine è disposto anche a riconoscerne i meriti, inclusi quelli di Battiston, della cui nomina a capo Greco è sempre stato scettico.

GABRIELE COPPOLA (Carmine Recano)
Gabriele, fratello dell’agente Federico Coppola, alla fine della scorsa stagione ha deciso di pagare il suo debito con la giustizia. Poi però in carcere conosce Benni Malinconico, e gli salva la vita. Da questo momento diventa oggetto della gratitudine del fratello Michele, che gli offre un lavoro nel clan. Inaspettatamente Gabriele accetta, scatenando dubbi e conflitti in particolare con Federico, che vuole cancellarlo dalla sua vita per aver fatto marcia indietro nel suo percorso di redenzione. Ma Gabriele ha in realtà un altro scopo: ha accettato di lavorare per Malinconico per dimostrare di essere veramente cambiato. Diventerà infatti una sorta di infiltrato nel clan collaborando con la polizia, e mettendo a rischio più volte la propria vita con la stessa determinazione e lo stesso coraggio che riversava un tempo nella sua vita da malavitoso.

GLI ANTAGONISTI

MICHELE MALINCONICO (Antonio Gerardi)
Il nuovo boss di Spaccanapoli ha una concezione imprenditoriale e protettiva di controllo del quartiere. Una concezione al tempo stesso antica e moderna. Antica come i vecchi uomini d’onore di una volta, che si sostituivano allo Stato provando a rendere migliore le condizioni di vita dei ‘propri’ concittadini. Moderna come i nuovi criminali in giacca e cravatta che conoscono la new economy, sanno far girare il denaro e sanno vivere. Michele Malinconico con la sua ditta di import-export, il traffico di coca avviato con la Colombia, nel quale punta alla qualità della merce, i soldi spesi (e riciclati) nel quartiere, una splendida casa a via Petrarca e una famiglia ‘normale’ che ama e protegge dalle parti oscure della sua vita, è questo tipo di boss. Eppure la sua ‘integrità di malavitoso’ verrà messa in crisi dal comportamento folle e sconsiderato dei suoi soci colombiani. Un bel problema per lui, e una bella sfida che i nostri dovranno affrontare quest’anno.

BENNI MALINCONICO (Corrado Fortuna)
Beniamino detto Benni è il fratello minore, scapestrato e spesso inaffidabile, del boss. È anche l’unico della famiglia a conoscere la vera natura di Michele. Benni è sempre alla ricerca del riscatto e del riconoscimento da parte di suo fratello, che invece lo considera sempre il fratellino combinaguai. L’arrivo di Gabriele nel clan lo metterà ancora di più in secondo piano, scatenando un conflitto dagli esiti incerti.

Ultimi Video

Palinsesti TV