Al via oggi il primo X Factor dell'era Sky tra HD, 3D, interattività e nuove modalità di fruizione

Al via oggi il primo X Factor dell'era Sky tra HD, 3D, interattività e nuove modalità di fruizione

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

S
Sky Italia
  giovedì, 20 ottobre 2011
 06:00

Al via oggi il primo X Factor dell'era Sky tra HD, 3D, interattività e nuove modalità di fruizionePrende ufficialmente il via questa sera la quinta edizione di X Factor, la prima targata Sky Uno che raccoglie l'eredità lasciata da Rai2 che aveva prodotto e trasmesso le prime quattro. Tante le novità, a cominciare dal conduttore Alessandro Cattelan e dalla giuria tra ritorni eccellenti - Morgan e Simona Ventura -, novità assolute - Arisa - e il campione in carica Elio.

Novità importanti anche per la formula: le prime quattro puntate non saranno "live" ma sarà un montato delle selezioni più l'Home Visit, ovvero la scelta finale che porterà i candidati da 24 a 12 nel corso della puntata del 10 novembre. Per tutti i dettagli sul formato vi rimandiamo al dettagliato articolo già pubblicato martedì scorso. 

Quello su cui vogliamo soffermarci, e lo facciamo dopo aver visto con i nostri occhi l'entusiasmo della conferenza stampa di Milano, è l'attesa che sta generando questa nuova edizione e che il direttore Entertainment & Cinema di Sky Fabrizio Salini ha definito come "la vera edizione di X Factor". Sebbene sembri che il pubblico mainstream non ne sia colpito, l'attenzione del pubblico è tanta, non solo quella degli abbonati Sky.

Le pubblicità per i nuovi abbonati che passano in tv in queste settimane fanno esplicito riferimento al programma, nelle stazioni italiane il promo viene trasmesso ogni due minuti e anche la cartellonistica nelle grandi città ha il suo peso. E non dimentichiamo gli spazi di discussione in rete, su facebook ed anche su Cielo, canale free del gruppo News Corp che avrà un ruolo non da poco.

Al via oggi il primo X Factor dell'era Sky tra HD, 3D, interattività e nuove modalità di fruizioneUfficialmente, per il momento, si limiterà a trasmettere in differita di 24 ore le prime quattro puntate con le selezioni e l'Home Visit (ogni venerdì alle 21), ma voci sempre più insistenti - diffuse ieri anche da Tvblog - parlano di una prima puntata live trasmessa in simulcast giovedì 17 novembre e del proseguimento delle differite di 24 ore a partire dalla settimana successiva.

Un'ipotesi ancora non confermata ma che non veniva esclusa nemmeno dal vice president di Sky Italia, Andrea Scrosati che in conferenza stampa ha lasciato aperto ben più che qualche spiraglio.

Altro fattore d'interesse sarà l'impronta multimediale che Sky darà al programma: data per scontata l'Alta Definizione (che proprio oggi fa il suo esordio su Sky Uno), farà la sua parte anche il 3D, tecnologia in cui verrà trasmessa la finale, in simulcast sull'apposito canale. E poi non va dimenticato Sky Go, il servizio per godere in mobilità dal proprio tablet di alcuni canali della piattaforma, il servizio Sky Selection On Demand e le modalità di fruizione più diffuse come il MySky e il MySky HD.

Al via oggi il primo X Factor dell'era Sky tra HD, 3D, interattività e nuove modalità di fruizioneSarà invogliata anche la partecipazione e l'interattività, a cominciare dalla grande novità del televoto totalmente gratuito e accessibile sia da telefono (con sms e voce) sia da facebook, gratis in entrambe le modalità. E poi ancora la creazione di un hashtag ufficiale (forse il primo caso per un programma così "di massa") da usare su twitter, #XF5, con l'augurio di vedere nei live il conduttore Cattelan munito di tablet pronto a leggerli in diretta.

Insomma, l'impressione che si è avuta dalle parole dei manager e dei dirigenti Sky è che X Factor sarà l'inizio di una nuova modalità di concepire l'intrattenimento, in primis per la pay tv, sempre più interessata ad ampliare i suoi clienti (e forse non è un caso che i 5 milioni tanto agognati siano arrivati proprio nel pieno del lancio di X Factor) e soprattutto ad aumentare la soddisfazione dei propri abbonati. Simbolica sotto questo aspetto la risposta di Scrosati ad un giornalista che gli chiedeva l'obiettivo di ascolto: «Non ci interessa realizzare 1 milione di spettatori che lo guardano per curiosità, quanto più 100.000 che lo fanno per passione».

Giorgio Scorsone
per "Digital-Sat.it"

Ultimi Video

Palinsesti TV