Ascolti top per la semifinale di MasterChef su Sky Uno: 1.2 mln con picchi del 4,5%

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat

S
Sky Italia
  venerdì, 28 febbraio 2014
 16:02

Ascolti top per la semifinale di MasterChef su Sky Uno: 1.2 mln con picchi del 4,5%Semifinale da record per il talent culinario di Sky Uno, divenuto ormai un cult: gli episodi 21 e 22 sono stati visti da 1.193.469 spettatori medi,  il +51% rispetto alla semifinale dello scorso anno e il +14% rispetto alla finale, anche ieri Sky Uno è stato il canale più visto della piattaforma, e grazie al 22° episodio, la settima rete più vista della tv  (la quarta nel target 15-54 anni). In particolare  l'episodio 21 è stato visto su Sky Uno/+1 e su Sky On Demand da 1.126.988 spettatori medi con il 77% di permanenza, uno share del 3,13% con picchi del 3,95%, mentre il 22°, che ha visto l'eliminazione di Salvatore e decretato i nomi dei 3 finalisti, ha raccolto davanti alla tv 1.259.951 spettatori medi con una permanenza dell'85%, share del 3,78% e picchi del 4,53%.

MasterChef ha dominato anche ieri sera la conversazione su Twitter con oltre  23.700 tweet di cui più di 19.400 con hashtag  #MasterChefIt. che ha scalato i trending topic della serata, ma  in classifica sono anche entrati anche i nomi #Salvatore e #Cracco.  I termini più twittati sono stati #Federico, #Enrica e #Rachida. MasterChef si conferma anche questa settimana il programma televisivo più twittato e, dall'inizio dell'edizione di quest'anno, la conversazione globale intorno al programma ha  prodotto oltre 380.000 tweet. Ottimi risultati anche sul sito web ufficiale masterchef.sky.it che ieri sera ha registrato 120 mila pagine viste - il +120% rispetto alla semifinale dello scorso anno - e 26 mila utenti unici, mentre l'App di MasterChef ha registrato 119 mila visualizzazioni, il +437% rispetto allo scorso anno.

LA CRONACA DELLA SEMIFINALE DI MASTERCHEF ITALIA

ore 21.10 - Partiamo con un breve riassunto delle ultime puntate: nell’ultima Prova In Esterna le due squadre si sono sfidate a colpi di fornelli all’Università del Gusto a Pollenzo, punto di riferimento della cultura dell’enogastronomia mondiale. Federico ed Enrica non sono riusciti a conquistare la giuria e hanno dovuto affrontare il Pressure Test. Uno scontro senza tregua che ha visto Federico soccombere. Il dottore ha dovuto affrontare Eleonora al duello finale ed è lei che non ce l’ha fatta e ha dovuto abbandonare per sempre la cucina di MasterChef. Il cerchio adesso si stringe sempre di più e i nostri 4 cuochi amatoriali rimasti in gara dovranno giocarsi tutte le carte a disposizione. Quali sorprese riserverà la Mystery Box? Chi riuscirà a vincere la sfida, riuscendo a ottenere il vantaggio nell’Invention Test? Chi, invece, dovrà per sempre togliersi il grembiule più sognato d’Italia? Le prossime prove sono decisive!

ore 21.13 – Ci siamo, si sono accese le luci! I nostri aspiranti chef entrano nella MasterClass. “Uno di voi 4 sarà il nuovo MasterChef italiano”: questa è la premessa del nostro Joe. Sulle postazioni ci sono alcuni ingredienti, ma quelli principali della prova sono nascosti nella Mystery Box. “Alzate!” Sotto c’è un’altra scatola di dimensioni più piccole, con una scritta: Junior MasterChef. Sì, avete capito bene. Gli ingredienti della sfida di oggi li ha scelti il nostro giudice Bruno Barbieri insieme agli altri due giudici di Junior MasterChef, Lidia Bastianich e Alessandro Borghese.

ore 21.16 – È il momento di scoprire cosa si cela sotto la Mystery Box: “Alzate!”. Due ingredienti: la gallinella e la gallina. Enrica vuole utilizzare la gallinella, Federico invece vuole come sempre azzardare e utilizzarle entrambe. Sul tavolo, fuori dalla scatola, ci sono altri ingredienti… finocchio, barbabietole, pomodori pachino, giardiniera, mostarda di Cremona, patate, uova e farina. Gli stessi ingredienti che avranno a disposizione i piccoli aspiranti chef della prima edizione di Junior MasterChef. Chi dei nostri quattro cuochi amatoriali riuscirà a stupire i giudici?

ore 21.18 – “45 minuti a partire da ora” dà il via lo chef Cracco. Sono tutti ai fornelli, fare bene è fondamentale per riuscire a ottenere il grande vantaggio nell’Invention Test. Secondo Barbieri è molto interessante il doppio abbinamento: farebbe dei tortelli ripieni con la gallinella e un guazzetto. Sono già passati 10 minuti. Salvatore, che sta cuocendo la gallinella, è preoccupato per la cottura, ma Cracco gli mostra che il pesce in realtà è già cotto. Salvatore gli spiega che vuole fare un tortello e lo chef gli dice che, arrivati quasi in semifinale, non basta. Forza, Salvatore!

ore 21.21 – Barbieri e Bastianich vanno alla postazione di Almo, il quale ha già cotto la gallinella. Dopo qualche consiglio ricevuto dallo chef Barbieri, Almo fa assaggiare la salsa preparata a base di barbabietole che, a detta di Bruno, è molto dolce. Il nostro albergatore barese gli risponde che farà da contrasto all’acidità del finocchio. In bocca al lupo! Bastianich conclude chiedendogli se anche lui vede il dottore giù di tono. Almo risponde dicendo che forse ha avuto una bella lezione da chef Cracco e dall’esperienza dell’ultimo Pressure Test. Bastianich gli chiede inoltre se Salvatore può essere il vincitore. Almo risponde che secondo lui non può esserlo. Enrica invece vuole dimostrare di fare dei gran piatti. Mancano solo 10 minuti!

ore 21.23 – Cracco e Barbieri passano dal dottore e lo vedono molto indaffarato. Cracco dice al collega che il dottore ha cotto la gallinella in maniera quasi corretta. Secondo Federico, oggi non ce n’è per nessuno: sarà lui il migliore. Almo è convinto che nel suo piatto oggi ci sia creatività, fantasia e un abbinamento di sapori interessanti. “Le idee non le ha solo Federico” conclude l’albergatore barese. Sono gli ultimi istanti della sfida! La gallina e la gallinella hanno stimolato l’immaginazione degli aspiranti chef. Stanno tutti impiattando, manca 1 minuto!

ore 21.24 – “3 2 1 mani in aria, bravi!” I giudici passano tra le postazioni per osservare il lavoro degli aspiranti chef. Federico pensa di aver fatto il meglio. Chi saranno i tre migliori che avranno utilizzato al meglio gli ingredienti della Junior Mystery Box? Secondo i giudici oggi è una decisione veramente difficile perché sono tutti dei bei piatti.

ore 21.25 – Il primo piatto che i giudici vogliono assaggiare è quello di Federico, che presenta “Gallinella in brodo” con finti gnocchi di barbabietole e finanziera di gallina. Barbieri, le barbabietole abbiano colorato il brodo, trova il piatto davvero chic. “È un piatto buonissimo, meraviglioso, lo trovo veramente geniale. Quasi psichedelico. Un po’ alla John Lennon!” Grandi complimenti da parte dello chef emiliano. Complimenti, Federico!

ore 21.26 – Il secondo piatto migliore è quello di… Almo, che presenta “Omaggio a junior chef”. Gallinella, finocchio, purè di patate e crema di barbabietola. Cracco gli fa i complimenti per la cottura del pesce. Ma critica la forma del purè…

ore 21.28 – Il terzo piatto che i giudici vogliono assaggiare è un piatto di ravioli. Ed è quello di Enrica, che presenta “Ravioli di mare a sorpresa” con mostarda e barbabietola, su ristretto di gallinella. Bastianich non capisce se sia un brodo o una salsa, ma il piatto “è molto da ristorante”. “Un’esplosione di sapori e sensazione sul palato. Wow!” I giudici si ritirano per decidere quale sia il piatto migliore. “Tre piatti diversi, il più complesso è quello di Federico perché ha usato tanti ingredienti. Federica ha fatto il piatto della vita e Almo ha fatto un ottimo piatto, ma manca il guizzo” è il commento.

ore 21.30 – È il momento del verdetto: il piatto migliore è quello di… Enrica! Finalmente la giovane fiorentina riesce a vincere per la prima volta la Mystery Box. Congratulazioni Enrica! Adesso ci spostiamo in dispensa per scoprire l’Invention Test e quale sarà il suo esclusivo vantaggio. Quali sorprese ci attenderanno?

ore 21.31 – Eccoci! Cracco chiede alla giovane fiorentina chi siano gli avversari da battere. “Federico” è la sua risposta secca, perché secondo lei è il più bravo. L’ingrediente dell’Invention Test di oggi si nasconde sotto un telo. Cracco svela subito il mistero: della pasta lievitata di farina integrale. Il tema della sfida è la pasta lievitata! Barbieri spiega a Enrica che oggi i cuochi amatoriali non dovranno realizzare un piatto con l’ingrediente appena scoperto, ma realizzare una ricetta precisa (decisa ovviamente dai nostri giudici). Joe alza la cloche… il piatto è un filetto di maiale in crosta con salsa bernese e patate alla lionese. I cuochi amatoriali potranno apportare qualche modifica alla ricetta; potranno ad esempio realizzare un altro contorno o aggiungere degli ingredienti alla farcia all’interno del filetto. L’importante è che la base sia uguale per tutti. Cracco continua dando alla giovane fiorentina qualche indicazione. Prima rosolare il filetto, raffreddarlo, farcirlo e poi infornare. Infine le spiega il vero e proprio segreto del piatto, il “caminetto”, un piccolo buco che serve a far uscire l’umidità della carne in cottura.

ore 21.34 – Ora stiamo per scoprire il grande vantaggio a disposizione di Enrica! Joe spiega che Enrica dovrà cucinare il piatto in 45 minuti, mentre i suoi avversari avranno meno tempo per realizzarlo. E sarà sempre Enrica a decidere chi tra loro avrà a disposizione 40 minuti, chi 35 minuti e chi solamente 30 minuti. Trenta minuti per realizzare questo piatto sono veramente pochi. Quale strategia avrà in mente, quali tempi avrà affidato ai suoi compagni d’avventura? Enrica lo comunicherà nella MasterClass! Enrica avrà 3 minuti per fare la spesa.

ore 21.36 – Siamo tornati nella MasterClass. Ora i cuochi amatoriali stanno per scoprire il tema dell’Invention Test e il grande vantaggio di Enrica. Cracco annuncia il tema: la pasta lievitata. E vuole sapere chi l’ha già utilizzata: Salvatore per fare la pizza, Almo per fare a Natale una faraona in crosta. Sotto la cloche c’è il piatto che abbiamo visto con Enrica in dispensa. Cracco ha alzato la cloche! Anche Almo è contento per il piatto di oggi: il filetto in crosta. Barbieri continua spiegando che possono anche personalizzarlo, purché la base sia la stessa. Attenzione! I cuochi amatoriali avranno solo 1 minuto e mezzo per fare la spesa. Sì, avete capito bene: solo 90 secondi.

ore 21.38 - Tutti gli aspiranti chef si sono recati in dispensa per fare la spesa. Colpo di scena: Federico ha dimenticato uno degli elementi principali. La carne. Sono tutti d’accordo, a parte qualche dubbio da parte di Almo, di aiutare il dottore e consentirgli di andare a recuperare la carne. “Al mio via comincerà la sfida. Ma non per tutti. Infatti dovete ancora scoprire il principale vantaggio che ha avuto Enrica.” Cracco spiega alla MasterClass che la giovane fiorentina potrà cucinare in 45 minuti.

ore 21.46 – Adesso Enrica sta per dettare i tempi: in 40 minuti cucinerà Salvatore. Ti ha fatto un gran favore, Salvatore! In 35 minuti Almo! È il dottore che avrà solamente 30 minuti. Per alcuni è una sfida contro il tempo. Bastianich assicura che il piatto deciso può essere preparato in così poco tempo. Al via partirà prima Enrica, poi Salvatore, poi Almo e infine Federico!

ore 21.48 – I 45 minuti di tempo di Enrica sono cominciati. La giovane fiorentina è ai fornelli e i compagni d’avventura la osservano attentamente. “3, 2, 1 via!” è cominciato il tempo anche per nove/otto Salvatore. Corre a recuperare gli strumenti! Mi raccomando Salvatore, non perdere tempo! Almo, sei pronto? Via! 35 minuti per cucinare il filetto in crosta. Secondo Almo la sfida è tra lui e Federico: l’unico che non ha ancora cominciato e che attende impaziente il via. Manca un minuto prima che possa iniziare a preparare il piatto di oggi.

ore 21.50 – Via! È partito anche il dottore torinese. Solo 30 minuti di tempo. Con Federico la prova è iniziata per tutti. Ma la paura di abbandonare la cucina di MasterChef cresce sempre di più. Intanto Enrica ha già infornato il filetto in crosta e Salvatore è leggermente indietro!

ore 21.51 - Carlo Cracco e Bastianich fanno un giro alla postazione del dottore, il quale sta cucinando un filetto di piccole dimensioni, cercando di guadagnare tempo con la cottura della carne. Attento, Federico, a non stracuocere il filetto però. Buon lavoro, dottore! Il nostro Joe e Barbieri vanno a trovare Almo e si accorgono della mancanza del caminetto, che aiuta a far uscire l’umidità. Come dice Joe, occhio a non farlo diventare bollito!

ore 21.53 – Federico ha infornato il filetto, ma secondo lui non ce la farà mai a cuocere, dello stesso parere è Cracco. I differenti tempi per realizzarlo hanno messo in difficoltà tutta la cucina più sognata d’Italia. Mancano solo 2 minuti, è il tempo di impiattare! Sono gli ultimi istanti. Chi avrà cucinato al meglio il piatto? “5 4 3 2 1 basta, mani in aria!” Ora i giudici assaggeranno i filetti in crosta, con salsa bernese e patate lionesi. I 3 elementi principali del piatto. E devono essere perfetti, a detta di Barbieri.

ore 21.55 - Il primo piatto che i giudici vogliono assaggiare è quello del vincitore della Mystery Box, che aveva a disposizione 45 minuti. Il nostro Bruno chiede a Enrica se ha realizzato qualcosa di creativo e se l’ha personalizzato. Barbieri lo taglia: la cottura va bene. La pasta è bella croccante, ma la bernese è leggermente liquida con un leggero eccesso di burro.

ore 21.56 – Salvatore è stato chiamato per l’assaggio: lui ha avuto 40 minuti. Il filetto è rimasto in forno circa 21 minuti. Cracco procede col taglio e lo chef nota subito troppa crosta, ma la cottura è perfetta. Un po’ troppo acidula, invece, la bernese.

ore 21.58 -Tocca ad Almo, che aveva 35 minuti. Joe assaggia la salsa: eccellente. Al taglio del filetto si nota subito uscire del liquido. Il caminetto non ha funzionato. È un peccato perché le patate, la salsa, la cottura sono perfetti. L’ultimo assaggio è per Federico, che aveva solo 30 minuti. Assaggia Bruno Barbieri. Il filetto è leggermente indietro, c’è un eccesso di sale e di liquidi: è un piatto pieno di errori. Assaggia anche Cracco, il quale sottolinea che il fungo sarebbe dovuto essere rosolato insieme alla carne. Gli assaggi sono terminati e i giudici si ritirano.

ore 22.00 – Hanno cucinato tutti lo stesso piatto ma con tempi diversi. “Tutti avete commesso degli errori” questa la premessa di Joe Bastianich. “Chi, però, ne ha commessi meno, vince” continua Joe. Il piatto migliore è quello di… Salvatore! Complimenti nove/otto, hai vinto una cena con Joe Bastianich in un ristorante stellato! Pieno di gioia, il nostro Salvatore! Complimenti!

ore 22.05 – È arrivato ora il momento che tutti temono: l’annuncio del peggiore. Cracco dice ai cuochi amatoriali che i tempi in cucina sono tutto e che quando c’è poco tempo non sono ammesse distrazioni. “Federico, è il tuo il piatto peggiore, togliti il grembiule” è il giudizio di Cracco. Ma c’è una sorpresa: il dottore non sarà eliminato dalla cucina di MasterChef ma andrà direttamente al duello finale, sfidando il peggiore del Pressure Test. Il dottore se la giocherà al duello. Con tutti gli altri cuochi amatoriali ci vediamo nella prossima Prova In Esterna!

ore 22.10 - Eccoci, siamo tornati! Nell’episodio precedente l’Invention Test ha seminato il panico nella cucina di MasterChef e il dottore Federico ha dovuto indossare il tanto temuto grembiule nero, andando direttamente al Duello finale: non è infatti riuscito a cucinare il filetto in crosta in soli 30 minuti, tempo affidatogli da Enrica, la vincitrice della Mystery Box. Una vera e propria sfida contro il tempo! Il vincitore? Nove/otto Salvatore, che ha ottenuto un grande vantaggio: una cena insieme al nostro giudice Joe Bastianich nel ristorante “Piazza Duomo” di Alba, dove si terrà l’ultima Prova In Esterna di questa edizione di MasterChef. Ora i nostri aspiranti chef rimasti in gara dovranno affrontare una nuova, incredibile sfida a colpi di fornelli. Una prova in cui per vincere dovranno soddisfare il palato dello chef stellato Enrico Crippa, dimostrando di essere all’altezza di una delle più grandi cucine italiane. Chi riuscirà a vincere evitando il Pressure Test e guadagnarsi il posto di semifinalista? Mettetevi comodi: si parte!

ore 22.14 - Ci siamo, siamo in viaggio verso il luogo della sfida e per Enrica, Almo e Salvatore questa è una delle prove più difficili. Per Salvatore oggi c’è una nota di tristezza: è l’ultima prova. Almo è super motivato e concentrato, vede già la semifinale. Enrica, la giovane agente di commercio fiorentina, pretende di non sbagliare. I nostri cuochi amatoriali non sanno dove stanno andando. Enrica spera che si vada in un grande ristorante. Eh sì, Enrica, hai proprio indovinato! Oggi infatti i nostri aspiranti chef faranno parte della brigata di uno degli chef contemporanei più talentuosi. Uno chef che ha fatto del suo ristorante “Piazza Duomo” ad Alba uno dei sette ristoranti in Italia a vantare ben tre stelle Michelin. Lo chef Enrico Crippa, classe 1971, la cui carriera che inizia a 16 anni nella cucina di Gualtiero Marchesi. La sua passione per la sperimentazione lo porta a lavorare per i più grandi chef d’Europa e a trasferirsi successivamente in Giappone per qualche anno. Oggi il compito dei nostri cuochi amatoriali sarà quello di stupire uno chef tra i più importanti al mondo!

ore 22.16 – Ci troviamo nelle Langhe, nelle colline più belle e importanti per l’enogastronomia italiana. Il nostro Joe comunica che oggi non ci saranno le squadre, ma i concorrenti si sfideranno singolarmente. Almo è contento: è l’occasione per mettersi in mostra e far vedere le proprie capacità. Cracco continua spiegando che oggi faranno parte della brigata di uno dei ristoranti più prestigiosi.

ore 22.18 – Cracco presenta Enrico Crippa: il nostro giudice gli chiede cosa pretende dai suoi ragazzi che lavorano in brigata. “Tanto impegno e la collaborazione” risponde lo chef pluristellato. “Se siete in difficoltà fatelo sapere prima” continua. Secondo Enrica, che conosce la creatività della cucina dello chef, oggi sarà difficile replicarla. Per i nostri aspiranti chef rimasti in gara non sarà semplice: si giocano la possibilità di andare fra gli ultimi 3 che si giocheranno i due posti in finale. E sarà Enrico Crippa a decidere chi lo meriterà. Ci vediamo nella cucina del ristorante “Piazza Duomo” ad Alba, dove lo chef presenterà la sua brigata e dividerà i compiti in cucina. Forza aspiranti chef, in bocca al lupo!

ore 22.20 – Ci troviamo nella cucina del ristorante “Piazza Duomo”, dove Enrico Crippa presenta Antonio, il “motore” della cucina. Ora si presentano i nostri cuochi amatoriali: Almo premette che lui ama i piatti salati, siano essi primi o secondi. Enrica dice che a lei piace fare un po’ di tutto, ama sia i piatti delicati sia quelli saporiti, piccanti. L’ultimo a presentarsi è Salvatore, il capitano di lungo corso, il quale dice che per il suo lavoro la cucina è diventata ormai sopravvivenza. E aver conosciuto Enrico Crippa è come se avesse incontrato il comandante della nave.

ore 22.21 – Il grande chef si è già fatto un’idea: Almo si occuperà della preparazione del merluzzo al verde; Salvatore dell’agnello sambucano alla camomilla; infine la giovane fiorentina, Enrica, del dolce. Come se la caveranno i nostri aspiranti chef nel replicare i piatti del ristorante 3 stelle Michelin?

ore 22.22 – Dopo l’assegnazione dei compiti i tre aspiranti chef sono affidati ai capi partita dei rispettivi settori. Almo lavorerà con Domenico all’antipasto di pesce, Salvatore con Donato alla prima portata di carne. Infine Enrica con Umberto al dolce. Sono tutti ai fornelli. Enrica è sollevata: non dovrà cucinare un dolce tradizionale ma una sorta di macedonia di frutta e verdure. Intanto Almo è alle prese con lo sfilettamento del pesce e sembra in difficoltà, riceve infatti preziosi consigli dal grande chef.

ore 22.24 – Salvatore si sta dedicando al taglio della carne d’agnello, che richiede una precisione chirurgica. Enrico Crippa spiega al capitano di lungo corso che bisogna tenere la lombata. Nel frattempo a Enrica viene criticato il taglio delle verdure, che risultano di dimensioni differenti. “Perdi troppo tempo; questo non va bene” continuano le critiche da parte di Umberto, che assiste Enrica. Sono tutti molto concentrati. Non è una passeggiata!

ore 22.25 – Continua il lavoro in brigata: Almo è colpito dalla precisione e dalla completezza del lavoro in cucina. Enrico Crippa continua a girare fra le varie divisioni per controllare attentamente il lavoro dei 3 aspiranti chef. Secondo Enrica lo chef Crippa è molto disteso e rilassato e, secondo lei, a fare la parte del cattivo ci pensa il suo chef. Intanto Almo sente pressione in cucina per la velocità. Forza Almo!

ore 22.27 – Per Salvatore è il momento di cuocere la carne. “Non parlare, parli troppo” è il commento di Antonio. Non è finita: Salvatore sta per assaggiare la salsa con il dito e Antonio lo rimprovera “non sei a casa tua”. L’inizio del servizio sta per cominciare… i clienti si sono accomodati in sala. Tra loro ci sono anche i nostri giudici di MasterChef. È il momento di ultimare le preparazioni.

ore 22.29 – È il momento dell’impiattamento: la prima portata è il merluzzo al verde, e Almo è pronto a seguire le indicazioni di Enrico Crippa. L’albergatore è concentratissimo: l’impiattamento è la firma che si mette sul piatto! Il pasto ha inizio, escono in sala i piatti. Assaggiano anche i nostri giudici: Enrico Crippa nota subito i piatti vuoti. Secondo Barbieri il cappero cambia totalmente il piatto. Cracco chiede al grande chef se gli è piaciuto Almo in cucina. Crippa risponde che era molto calmo, fin troppo. “Incassava sempre, ma forse un pochettino più di grinta mi sarebbe piaciuta” commenta. È il momento della seconda portata, l’agnello sambucano alla camomilla.

ore 22.31 – Salvatore sta impiattando e riceve delle critiche. Anche il secondo piatto raggiunge gli ospiti. Barbieri chiede al grande chef come ha lavorato Salvatore: ha impiattato malissimo, è la risposta! Secondo Barbieri sicuramente rispetto al piatto di Almo questo di nove/otto è molto più difficile. Ora manca solo il dessert! Forza, Enrica!

ore 22.34 – Lo chef come sempre spiega come impiattare e dice che sicuramente la riuscita di un piatto è data dall’impatto visivo e olfattivo. Dopo tanto impegno anche l’ultimo piatto raggiunge la sala.

ore 22.36 - Assaggiano i clienti e i giudici: secondo il nostro Joe è molto buono ed equilibrato. Non sarà una scelta facile. Enrica, Almo e Salvatore si sono sfidati nella cucina di Enrico Crippa ed è lui a decidere chi dei 3 è stato il migliore.

ore 22.40 – “Almo, Salvatore ed Enrica, non è stato facile, ma devo dire che avete prodotto ottimi risultati”. I giudici sono contenti e sicuri che tutti e tre si sono meritati di arrivare fino a questo punto. Enrico Crippa ha osservato attentamente la lavorazione delle sue creazioni. È il momento del verdetto”.

ore 22.41 – “Siete stati tutti e 3 molto bravi, ma i dettagli hanno fatto sì che purtroppo due di voi non ce l’abbiano fatta… per me oggi il vincitore è.. Almo!” Complimenti per la grande vittoria. Enrico Crippa spiega che è stato molto preciso nel capire la nota che doveva avere il piatto. Complimenti Almo, sei il primo semifinalista della terza edizione di MasterChef Italia. Con gli altri ci vediamo nella cucina di MasterChef per il Pressure Test! Chi riuscirà a salvarsi e diventare semifinalista? Chi dovrà invece sfidare Federico al Duello e rischiare di doversi togliere il grembiule della cucina più sognata d’Italia?

ore 22.43 – Siamo nella MasterClass: Enrica cerca di mantenere la calma. Enrica e Salvatore ora si devono sfidare a colpi di fornelli e il perdente dovrà sfidare Federico al Duello finale. Il dottore è leggermente sotto pressione, a detta di chef Cracco.

ore 22.45 – Alle postazioni c’è una cloche: “Alzate!”. Un sacchetto di carta contiene gli ingredienti della prova. All’interno ci sono altri sacchettini. Sono avanzi. Oggi dovranno fare un piatto con avanzi e scarti. A disposizione i nostri cuochi amatoriali hanno: gambi di broccoli, asparagi, foglie di sedano, bucce d’arance, lische di pesce. Sono scarti che di solito finiscono nel cestino della spazzatura. Oggi saranno le loro idee, intuizioni che faranno la differenza. 25 minuti di tempo… a partire da ora!

ore 22.47 – Salvatore ed Enrica sono ai fornelli. Chi riuscirà a guadagnarsi il posto di semifinalista? Il tempo passa! Secondo Barbieri si possono fare delle varie zuppe. E Joe lo sfida a preparare un piatto con gli stessi ingredienti dei nostri aspiranti chef. E Barbieri accetta la sfida, sebbene manchino solo 15 minuti! Lo che emiliano si lancia in una zuppa di porri e patate. È un Pressure Test eccezionale. Barbieri vuole dimostrare che in 15 minuti si può cucinare un grande piatto con degli avanzi.

ore 22.50 – Mancano meno di due minuti! Barbieri sta già impiattando. Sono gli ultimi tocchi. “10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 mani in aria… stooop!” Bastianich chiede a Bruno Barbieri cosa ha cucinato e questi risponde: zuppa di bucce di patate e porri con tortino di scarti di rombo e fegatini. Joe chiama gli aspiranti chef ad assaggiare il piatto che Bruno ha cucinato in soli 15 minuti con gli scarti e avanzi. “Piatto equilibrato, goloso, soprattutto ha usato quasi tutti gli ingredienti” Bravo Bruno! Ora è il momento dell’assaggio dei piatti cucinati dagli aspiranti chef.

ore 22.52 i Il primo piatto che i giudici vogliono assaggiare è quello di Enrica, che presenta una zuppetta profumata all’arancia. Assaggia Bruno e le chiede perché ha messo il broccolo e il melone insieme in un brodo e quindi delicato. Assaggia anche Cracco. È il momento di Salvatore che presenta un fegatino su vellutata di verdura. Assaggia Joe e gli dice che il piatto non fa venir voglia di mangiarlo. Bruno Barbieri critica a Salvatore l’utilizzo di troppo olio. I giudici si ritirano.

ore 22.54 – Secondo Bruno sono due piatti completamente diversi. Enrica non è riuscita a chiudere il piatto. “Avete scelto due strade diverse per cucinare il piatto a base di scarti e avanzi, ma una era la migliore”… quella di Enrica! La giovane agente di commercio fiorentina è la seconda semifinalista della terza edizione di Masterchef. Almo, dalla balconata, vorrebbe che vincesse Salvatore. È rimasto un solo posto per la semifinale. Chi riuscirà a guadagnarlo?

ore 22.56 – Davanti ai giudici ci sono le scatole contenenti degli ingredienti. Prima però scopriamo l’ingrediente principale della prova. Alzano le cloche. C’è la salsiccia. In ogni regione d’Italia la si prepara in modi diversi. Oggi avranno a che fare con la versione monzese: la luganega. Gli altri ingredienti? Dovranno pescarli dalla scatola, infilando la mano nel buco. Tutto al buio e determinato dal tatto. Ne potranno scegliere 3 a testa.

ore 22.58 – Comincia a pescare Federico, che raccoglie un mango. Salvatore pesca il broccolo. Federico procede a pescare il secondo ingrediente: un sedano rapa. Salvatore? Carciofo. Il terzo che pesca il dottore è una pera e Salvatore un peperone. Salvatore ha in mente già il piatto. Per Federico è più dura ma può esprimere la sua creatività. Sono ai fornelli.

ore 23.01 – Federico sta facendo delle polpette. E secondo Cracco fara un piatto in stile asiatico. Restano solo 10 minuti. 90 secondi, ultimi assaggi e impiattare.

ore 23.02 – 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 basta, mani in aria! Ora è il momento dell’assaggio. Il primo piatto che i giudici vogliono assaggiare è quello di Salvatore, che presenta luganega su carciofi. Secondo Barbieri manca un elemento. Buono, un po’ su di sale, la salsiccia è un po’ bollita. Doveva essere rosolata. Assaggiano anche Cracco e Bastianich, e Joe gli dice che ha sbagliato a non mettere i peperoni.

ore 23.04 – Federico presenta polpettine di salsiccia con salsa al mango, chutney di pera e sfoglie di sedano rapa all’aceto. Assaggia il nostro Cracco e gli dice subito che uno è concettuale e l’altro, quello di Salvatore, legato alla materia. Cracco avrebbe guarnito di più la salsiccia. Assaggia anche Joe e gli chiede se lo può salvare. Anche Bruno assaggia e subito gli dice che la salsa è fatta molto bene. I giudici si ritirano per la difficile scelta.

ore 23.06 – È il momento del verdetto: il piatto di Federico aveva più di un difetto. Salvatore invece ha puntato sul famigliare. Ed è stato penalizzato per non aver usato il peperone. “Salvatore, è il tuo il piatto peggiore, togliti il grembiule, devi lasciare la cucina di MasterChef” è il verdetto emesso da Barbieri. Complimenti Federico, sei il terzo semifinalista della terza edizione di MasterChef. Cracco fa i complimenti al capitano di lungo corso per aver mantenuto sempre la calma. A volte un po’ troppa. Grandi complimenti da chef Cracco. Forza nove/otto, e in bocca al lupo per il futuro.

Nella prossima puntata Almo, Enrica e Federico affronteranno la semifinale. Dovranno essere pronti a grandi colpi di scena e a sfide sempre più dure. Solo due di loro accederanno alla finalissima e dovranno preparare un vero e proprio menù per i nostri giudici. Alla fine, proclameremo in diretta da Milano il terzo MasterChef d’Italia! Non mancate!

Ascolti top per la semifinale di MasterChef su Sky Uno: 1.2 mln con picchi del 4,5%

Ultimi Video

Palinsesti TV